Immaginate un mondo di oggetti incomprensibili

 ⋯
Immaginate un occhio non governato dalle leggi prospettiche create dall’uomo, un occhio non condizionato dalla logica della composizione, un occhio che non sia sensibile al nome d’ogni cosa ma che debba conoscere ogni oggetto che incontra nella vita attraverso un’avventura della percezione. Immaginate un ⋯