Benedette chimere

Egon Schiele ⋯
Speranze, vergini immortali,
nemiche d’ogni pianto,
benedette chimere
di bellezza sovrane
che t’ornavan di fiori, e d’astri, e d’ali,
se d’alberi fragranze, o reca il vento
dolce, velato, lento,
come a quei vespri suono di campana;
l’ore fuggite e rotte
riedono a me, vivace ⋯