Salvator Dalì

Ma così volli che fosse!

⋯ Salvator Dalì ⋯
Ho insegnato loro ogni mia invenzione poetica e pensiero: comporre in uno e raccogliere insieme ciò che nell’uomo è frammento ed enigma e orrido caso – come poeta, solutore di enigmi e redentore del caso, ho insegnato loro a creare nel futuro e a ⋯

Ogni maschera è una faccia

⋯ Salvator Dalì ⋯
Si arriva a un momento della vita in cui tra la gente che si è conosciuta i morti sono più dei vivi. E la mente si rifiuta di accettare altre fisionomie, altre espressioni: su tutte le facce nuove che incontra, imprime i vecchi calchi, ⋯

Datità dell’adesso

⋯ Salvator Dalì ⋯
Il tempo che per essenza inerisce al vissuto come tale, con i suoi modi di datità dell’adesso, del prima, del dopo, con la simultaneità e la successione modalmente determinati dai precedenti, non può essere misurato da nessuna posizione del sole, da nessun orologio, da ⋯

Lavoro di pura scienza

⋯ Salvator Dalì ⋯ Non dobbiamo dimenticare che quando il radio venne scoperto nessuno sapeva che si sarebbe rivelato utile negli ospedali. Era un lavoro di pura scienza. E questa è la prova che il lavoro scientifico non deve essere considerato dal punto di vista della diretta utilità ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi