Sancho Panza

Un posto dove andare

 ⋯
Non credere di scappare. amico mio. Ora tocca a te. Chi sei tu, veramente? Un umile figlio della terra, come ti ripeti davanti allo specchio? Oh, no. Anche tu sei uno dei malati: sei il sognatore, il folle in un mondo ancora più folle ⋯

La tignola nel grano

 ⋯
Poi, sorridendo con aria malevola, si rivolse a Stoner. «Non credere di scappare, amico mio. Ora tocca a te. Chi sei tu, veramente? Un umile figlio della terra, come ti ripeti davanti allo specchio? Oh, no. Anche tu sei uno dei malati: sei  ⋯

don Chisciotte a Sancho

 ⋯ Se i cani latrano, Sancho, è segno che cavalchiamo. ⋯

Il mondo liberale inghiottito dal liberalismo

 ⋯ Ormai fa coppia fissa con Sancho. Mentre siamo a tavola davanti a un piatto di involtini primavera cucinati dalla domestica filippina — una suora laica, scoprirò più avanti — Sancho scuote pigramente la testa e guarda incuriosito l’intruso, che poi sarei io.
  —  « ⋯

Qualcosa che non vuole essere

Egon Schiele ⋯
Non credere di scappare. amico mio. Ora tocca a te. Chi sei tu, veramente? Un umile figlio della terra, come ti ripeti davanti allo specchio? Oh, no. Anche tu sei uno dei malati: sei il sognatore, il folle in un mondo ancora più folle ⋯