Socrate

Biografia di Friedrich Nietzsche

Friedrich Nietzsche
Di nazionalità tedesca, è stato docente di filosofia classica all’università di Basilea dalla quale tuttavia, dopo qualche anno, si dimette per motivi di salute e soprattutto di carattere, per vivere un’esistenza errabonda tra Svizzera, Italia e Francia meridionale. È stato anche colpito da episodi ⋯

Le leggi parlano

 ⋯
Ricordate le parole immortali di Socrate nel carcere di Atene? Parla delle leggi come di persone vive, come di persone di conoscenza. «le nostre leggi, sono le nostre leggi che parlano». Perché le leggi della città possano parlare alle nostre coscienze, bisogna che siano ⋯

La non accettazione dell’ovvio

Tulio Pericoli ⋯
Socrate diceva non so niente, proprio perché se non so niente problematizzo tutto. La filosofia nasce dalla problematizzazione dell’ovvio: non accettiamo quello che c’è, perché se accettiamo quello che c’è, ce lo ricorda ancora Platone, diventeremo gregge, pecore. Ecco: non accettiamo quello che c’è. ⋯

Il dialogo della giustizia

Niklaus Manuel ⋯
Avendo udito Socrate adulare il talento di Eutidemo e sapendo che costui voleva dedicarsi alla politica, cercò l’occasione propizia per incontrarsi con lui e, vedendolo entrare nella bottega di un bottaio, entrò e l’abbordò con le seguenti parole:
— È vero, caro Eutidemo, che ⋯

Il senso della vita

 ⋯ Io non se a voi succede, ma a volte mi viene da ridere quando leggo un testo di filosofia, come nel caso, del Discorso sull’origine e i fondamenti dell’ineguaglianza tra gli uomini di Jean-Jacques Rousseau, citato anche col titolo più breve di Discorso sull’ineguaglianza ⋯

Storia dell’UNO

Egon Schiele ⋯ Sit zendes maedchen
Quanti lo hanno identificato! Thoth (prima del diluvio), Ermete Trismegisto (dopo il diluvio), Enoch (4100 AC), Sargon (Melchisedeck) (3760 AC) Amenophi IV (Akhenaton, faraone = ciò che diventerete) (1378 AC), Orfeo, Pitagora (569 AC), Socrate (469 AC), Platone (428 AC), Plotino (205 DC), ⋯

Ogni sapere è frammentario e sconnesso

 ⋯
Un’obiezione che si sente così spesso opporre: che il progresso della cultura e dell’istruzione non sembra coincidere affatto con il progresso morale. Questo vale degli individui: non si vede affatto che vi sia proporzione tra la cultura intellettuale e la moralità e l’energia. E ⋯

Poesia dei doni

 ⋯
Ringraziare voglio il divino
labirinto degli effetti e delle cause
per la diversità delle creature
che compongono questo singolare universo,
per la ragione, che non cesserà di sognare
un qualche disegno del labirinto,
per il viso di Elena e la perseveranza di Ulisse,
per ⋯

Confutare l’intero schieramento del potere

 ⋯
Non posso concludere, in base a quanto visto nella storia, che l’uomo sia buono, nobile, pacifico e altruista. Ma che tra le possibilità a lui concesse ce ne sia una bella e nobile come l’aspirazione alla bontà, alla pace e alla bellezza, che in ⋯

Parlare significa essere condannati alla banalità

Egon Schiele ⋯ Male Nude, Back View
Il linguaggio diretto non ha il potere di comunicare l’esperienza dell’esistere, la coscienza autentica dell’essere, la serietà del vissuto, la solitudine della decisione. Parlare significa essere condannati doppiamente alla banalità.
In primo luogo non c’è comunicazione diretta dell’esperienza esistenziale: ogni parola è «banale ⋯

Il mio discorso su Amore

Egon Schiele ⋯ Self-Portrait
Ciascuno di noi è dunque come un contrassegno d’uomo, tagliato com’è, a somiglianza delle sogliole, da uno in due; e cerca quindi sempre il contrassegno a lui corrispondente. Ora, tutti quegli uomini che sono frazione del sesso comune, quello che allora si chiamava andrògino, ⋯

Preparazione alla morte

Egon Schiele ⋯
Una vita individuale ha ottenuto il suo pieno risultato quando l’uomo se ne separa senza più nutrire il desiderio di essa e delle sue gioie, quando cioè è guarito dalla smania che inizialmente gli si era rivelata come vita; ogni altra cosa gli è ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi