Baruch Spinoza

La filosofia di Spinoza passando dal cuore di Borges

 ⋯ Baruch Spinoza ⋯ ln un romanzo di Conrad un navigante, che è il narratore, vede dalla prua della sua nave qualcosa. Un’ombra, un chiarore ai confini dell’orizzonte. E si dice che quel chiarore, quell’ombra, è la costa d’Africa. E che più in là ci sono febbri, imperi, ⋯

Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche

 ⋯

Non vi sono il Bene e il Male nella Natura

Egon Schiele ⋯ Il Bene e il Male sono idee inadeguate, e sono da noi concepite solo perché abbiamo idee inadeguate. Ma il fatto che non vi siano né il Bene né il Male non significa che non vi siano più differenze. ⋯

I disegni dell’immaginazione degli uomini

 ⋯
Una volta ho compilato un’antologia della letteratura fantastica. Ammetto che quell’opera è tra le pochissime che un secondo Noè dovrebbe salvare da un secondo diluvio, ma denuncio la colpevole omissione degli insospettati e grandissimi maestri del genere: Parmenide, Platone, Giovanni Scoto Eriugena, Alberto Magno, ⋯

Le molecole cerebrali

Immy-is-Thinking ⋯ Neurosurreal
Tenetevi solo in relazione con ciò che amate. C’è una sensibilità sostanziale, esistono coloro che hanno una sensibilità sostanziale. Io sogno di fare una certa cosa sulla sensibilità filosofica. È così che si trovano gli autori che ciascuno amerà. Non dico di essere degli ⋯

Arricchimento e crescita

Egon Schiele ⋯
Uno strano, ma semplice segreto della saggezza di tutte le epoche ci dice che ogni sia pur minima altruistica dedizione, ogni atto di simpatia, ogni atto d’amore ci arricchisce, mentre ogni sforzo di conquistare proprietà e potere ci debilita e ci impoverisce. L’hanno saputo ⋯

Tre generi di personaggi

 ⋯ Safet Zec ⋯
In tutta la sua opera Spinoza non cessa di denunciare tre generi di personaggi: l’uomo dalle passioni tristi; l’uomo che sfrutta queste passioni tristi, che ha bisogno di esse per stabilire il suo potere; infine, l’uomo che si rattrista per la condizione umana e ⋯

Senza saperi “di riserva”

 ⋯
Non mi sento affatto un intellettuale, un uomo istruito, per una ragione molto semplice: quando vedo qualcuno che è colto mi spavento. Posso provare ammirazione per certi aspetti, per altri assolutamente no. Si distingue bene una persona colta: ha un sapere spaventoso su tutto. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi