Tifone

Il Tifone

 ⋯ «Di tempeste ne aveva incontrate, naturalmente. Era stato bagnato fino all’osso, sbattuto, travagliato… Ma non aveva mai intravisto la forza incommensurabile e la collera smodata, la collera che passa e si esaurisce senza mai placarsi – la collera e la furia del mare irritato. ⋯

Favoriti dal destino e dal mare

 ⋯
Ma egli non aveva mai intraveduto la violenza implacabile del mare, il suo enorme furore, il furore selvaggio che passa ma non si esaurisce mai; la collera e l’impeto appassionati del mare. Sapeva che tutto questo esiste, come noi sappiamo che il delitto e ⋯

Sciocca ribellione

 ⋯
A dire il vero, i voli di fantasia gli erano così interdetti come il montaggio di un cronometro ad un meccanico che potesse disporre, come utensili, unicamente di un martello di due libbre e di una sega. Eppure queste esistenze, interamente assorbite dalla realtà ⋯

Remoto asilo di quiete

 ⋯
Allora udì di nuovo quella voce contenuta, il cui potere pacificatore, in mezzo alla discordanza spaventosa dei rumori, era tale che si sarebbe detto venisse da qualche remoto asilo di quiete, di là dalla tempesta: udì di nuovo una voce umana – quel suono ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi