Umano troppo umano

Accortezza degli spiriti liberi

 ⋯ Uomini di sentimenti liberi, che vivono solo della conoscenza, si troveranno presto ad aver raggiunto lo scopo esteriore della loro vita, la posizione definitiva nei confronti della società e dello Stato, e si sentiranno ad esempio ben soddisfatti di una piccola carica o di ⋯

Verso un’ultima meta

 ⋯
Chi sia giunto anche solo relativamente alla libertà della ragione, sulla terra non può sentirsi altro che un viandante, – anche se non un viaggiatore diretto verso un’ultima meta, che non c’è. Ma egli ben vuole guardare, e tener gli occhi aperti su tutto ⋯

La malattia delle catene

⋯
All’uomo sono state poste molte catene, affinché egli disimpari a comportarsi come un animale; e veramente egli è divenuto più mite, spirituale, gioioso e assennato di tutti gli animali. Ma ora soffre ancora del fatto di aver portato per tanto tempo le catene, di ⋯

Il viandante e la sua ombra

⋯  ⋯
L’ombra: Giacché è tanto tempo che non ti sento parlare, vorrei dartene un’occasione.
Il viandante: Parla – dove? e chi? è quasi come se sentissi parlare me stesso, solo con voce più debole della mia. L’ombra: (dopo una pausa): Non sei ⋯

La comunità è più importante dell’individuo

Max Oppenheimer ⋯ Painter Egon Schiele
L’origine del costume è da riportare a due pensieri: «la comunità è più importante dell’individuo» e «il vantaggio durevole è da preferire a quello temporaneo»;
di qui risulta la conclusione che il vantaggio durevole della comunità è da anteporre incondizionatamente ⋯

I cinque gradi dei viaggiatori

Egon Schiele ⋯
Si distinguano i viaggiatori in cinque gradi:
quelli del primo e più basso grado sono coloro che viaggiano e che vengono visti viaggiare — essi propriamente «vengono viaggiati» e sono per così dire ciechi;
i secondi sono essi a vedere realmente il mondo;
i ⋯

L’ironico si finge ignorante

Egon Schiele ⋯
L’ironia è al suo posto solo come mezzo pedagogico, da parte di un insegnante nei rapporti con allievi di qualsiasi specie: il suo scopo è di umiliare e di far provare vergogna, ma a quel modo salutare che fa risvegliare buoni propositi e che ⋯

La volontà incessante di creare è volgare

Egon Schiele ⋯ Girl sitting with spread legs
Gli aristocratici nati dello spirito non sono troppo zelanti; le loro creazioni appaiono e cadono dall’albero in una calma sera d’autunno, senza essere impazientemente desiderate, senza essere aiutate, senza essere sostituite da novità.
La volontà incessante di creare è volgare e rivela gelosia, invidia, ⋯

Il primo pensiero della giornata

 ⋯
Il mezzo migliore per cominciare bene ogni giornata è: svegliandosi pensare se non si possa in questa giornata procurare una gioia almeno a una persona. Se ciò potesse valere come un sostitutivo dell’abitudine religiosa della preghiera, il prossimo trarrebbe vantaggio da questo cambiamento. ⋯

A favore degli oziosi

 ⋯
In segno del fatto che la stima della vita contemplativa è scemata, i dotti gareggiano oggi con gli uomini attivi in una sorta di frettoloso godimento, sicché sembra che apprezzino questo modo di godere più di quello che veramente a loro si confà e ⋯

La mia utopia

Egon Schiele ⋯
In un migliore ordinamento della società il lavoro e le necessità pesanti della vita saranno affidati a chi ne soffre di meno, cioè al più insensibile, e così gradualmente su su, fino a colui che è sensibile al massimo alle specie più alte e ⋯

Errore originario

 ⋯
La credenza nella libertà della volontà è un errore originario di ogni essere organico, antico come l’epoca da cui esistono in questo moti di logicità; la credenza in sostanze incondizionate e in cose uguali è del pari un errore originario, altrettanto antico, di ogni ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi