Vienna

Destini incrociati

Egon Schiele ⋯ Ritratto di Wally Nel 1907 il Caffè Museum di Vienna è il teatro di un incrocio destinato a segnare la storia dell’arte: il pittore Gustav Klimt, al tempo quarantacinquenne, incontra il giovanissimo Egon Schiele, anche lui appassionato di pittura. Malgrado i 28 anni che li separano, capiscono ⋯

Le lacrime di Nietzche

 ⋯
Nella Vienna fin de siècle, abbandonato da Lou Salomé, giovane donna dal fascino incantevole con cui ha condiviso un esaltante ménage à trois, Friedrich Nietzsche, schivo, solitario, asociale, è in preda a una disperazione estrema che gli ha fatto tentare più volte il ⋯

Vivere al di fuori del processo

Egon Schiele ⋯
Poi, al principio dell’estate del 1923, mentre è ospite della sorella in vacanza con i figli sul mar Baltico, trova la giovane Dora Dymant, e nel giro di un mese Franz Kafka se n’è andato a vivere con lei in due stanze di un ⋯

Senz’anima e senza coscienza

 ⋯ Self-Portrait with Lowered Head
Per il cristianesimo, invece, gli animali sarebbero delle semplici cose, senz’anima e senza coscienza. Lo dice perfino Cartesio, e non se ne vergogna. Rifacciamoci il palato, ancora una volta, con i Dialoghi sulla religione naturale di Hume: «Nessuna verità mi sembra più evidente di ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi