Tutti si pretendono educatori

Manon Miot ⋯ Siamo lontani dalle mete di Freud, il suo nome è servito a coprire molte cose, ci sono state deviazioni, gli epigoni non hanno sempre seguito fedelmente il modello, si è creata confusione. Dopo la sua morte, nel ’39, anche certi suoi allievi hanno preteso ⋯

Scrivere è tradurre

Isa Marcelli ⋯
Lo sarà sempre. Anche quando stiamo utilizzando la stessa lingua. Trasformiamo quello che vediamo e che sentiamo (supponendo che il vedere e il sentire, come li intendiamo in generale, siano qualcosa di più che le parole con cui ci è relativamente possibile esprimere il ⋯

Principio razionale e ragionevole

Nicholas Scarpinato ⋯
Non so se il mondo abbia un senso che lo trascenda; ma so che io non conosco questo senso e che, per il momento mi è impossibile conoscerlo. Che valore ha per me un significato al di fuori della mia condizione? Io posso comprendere ⋯

Parlar franco

Marcel Duchamp ⋯
C’è un criterio quasi infallibile per stabilire se un altro ti è veramente amico: il modo in cui riporta giudizi ostili o scortesi sulla tua persona. Questi ragguagli sono, per lo più, superflui, pretesti per lasciar trapelare la malevolenza senza assumerne la responsabilità, anzi ⋯

Benvenuto in purgatorio

Eileen Agar ⋯ Aprii gli occhi. Colonne di pietra spesse come alberi salivano nella penombra verso una volta spoglia. Aghi di luce polverosa cadevano in diagonale e lasciavano intravedere file interminabili di brande. Piccole gocce d’acqua si staccavano dall’alto come lacrime scure che esplodevano risuonando a terra. ⋯

Il pensiero dualistico è una malattia

Egon Schiele ⋯
La religione è una distorsione. Il materialismo è crudele. La spiritualità cieca è irreale. Cantare non è più santo dell’ascoltare il mormorio di un ruscello, o contando i rosari più sacri che semplicemente respirando, gli abiti religiosi non più spirituali degli abiti da lavoro. ⋯

Illusione o rivelazione?

Duane Michals ⋯ Da un saggio di Francesca Alinovi, La fotografia: l’illusione della realtà, Illusione o rivelazione? si rileva un punto di vista importante nel rapporto tra potere illusionistico e potere testimoniale della fotografia. A partire da un episodio che vide protagonista il famoso ritrattista di metà ⋯

Azione d’amore

Egon Schiele ⋯ Ogni uomo sente per istinto che tutti i bei sentimenti nel mondo pesano meno che una singola azione d’amore. ⋯

Immagine eterna

Tamara De Lempick ⋯
Se l’artista creasse un’immagine, sapendola eterna, ma sapendo che un unico tratto, nascosto più a fondo degli altri, non sarà riconosciuto da nessuno degli uomini presenti e futuri, fino alla fine del tempo, credete voi che rinunzierebbe a quel tratto? ⋯

Sembrare giusto

Egon Schiele ⋯ Il capolavoro dell’ingiustizia è di sembrare giusto senza esserlo. ⋯

La sola e autentica Poesia

Alison Scarpulla ⋯ Volere scrivere, quale assurdità: scrivere è la decadenza del volere, come la perdita del potere, la caduta della cadenza, il disastro ancora. Scrivere può almeno avere questo senso: usare gli errori. Parlare li propaga, li dissemina facendo credere a una verità. Leggere: non scrivere; ⋯

Mente non illuminata

Egon Schiele ⋯
Questa è la natura della mente non illuminata: gli organi di senso, che sono di portata limitata e capacità, raccolgono informazioni in modo casuale. Queste informazioni parziali disposte in sentenze, sono basate su valutazioni precedenti, che sono generalmente basate su qualcun’altra sciocca idea. Questi ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi