Benvenuto in purgatorio

Eileen Agar ⋯ Aprii gli occhi. Colonne di pietra spesse come alberi salivano nella penombra verso una volta spoglia. Aghi di luce polverosa cadevano in diagonale e lasciavano intravedere file interminabili di brande. Piccole gocce d’acqua si staccavano dall’alto come lacrime scure che esplodevano risuonando a terra. ⋯

Difficile giudicare un amore

 ⋯
Anzi, direi impossibile, perché se giudicare non significa altro che ri-vivere (simbolicamente) un’esperienza già accaduta (realmente), in amore giudicare-rivivere una relazione si compie sempre nella totale assenza dell’Altro. Posso solo dire che, per quanto riguarda la sua vita privata, ho sempre sentito molto lontana ⋯

Gioca a sentirsi paterno

 ⋯
Dall’arrivo dei due giovani l’atmosfera della trattoria s’è trasformata. I due uomini rossi ora tacciono, osservano senza ritegno le attrattive della giovane donna. Il signore distinto ha posato il giornale e considera la coppia con compiacimento, quasi con complicità. Pensa che la vecchiaia è ⋯

Con queste mani ho impastato il pane che ti offro

Jaume Busquets ⋯ L’interno della grotta era buio, l’indebolita luce esterna si fermava all’ingresso, ma in poco tempo, avvicinando una manciata di paglia alle braci e soffiando, con le fascine la schiava fece un falò che sembrava un’aurora. Poi accese il lume che era già lì, appeso ⋯

Pulviscolo di discorsi critici

Mathias Stomer
C’è una particolare forza dell’opera che riesce a farsi dimenticare in quanto tale, ma che lascia il suo seme. La definizione che possiamo darne allora sarà: I classici sono libri che esercitano un’influenza particolare sia quando s’impongono come indimenticabili, sia quando si nascondono nelle ⋯

La scoperta d’una origine

Justin Rowe A scuola si impara a leggere, punto; per il resto la lettura reale, quello che è il modo giusto di percorrerla, ossia viverla e non leggerla, o uno se la da, da sé, o non si da, si sa solo leggere. Non necessariamente il ⋯

La dissoluzione che pervade il linguaggio

Alison Scarpulla La difficoltà di definire il nichilismo sta nel fatto che è impossibile per la mente giungere a una rappresentazione del niente. La mente si avvicina alla zona in cui dileguano sia l’intuizione sia la conoscenza, le due grandi risorse di cui essa dispone. Del ⋯

Percorso all’interno della memoria

Ugo de Cesare Ormai in vari campi dello scibile si sta facendo strada l’idea che le così dette “anormalità” o “eccezioni” non siano fenomeni strutturali ma eventi dinamici derivanti dalla rottura dell’equilibrio logico-simultaneo di una realtà che viene sempre e comunque espressa e ⋯

L’organismo felice si ignora

Leonardo da Vinci
Il pensiero è serio grazie al corpo, è l’apparire del corpo a conferirgli il suo peso, la sua forza, le sue conseguenze e i suoi effetti definitivi. Che cosa potrebbe sostituire le lacrime per un’anima senza occhi, e donde essa potrebbe trarre un sospiro ⋯

Interpretazione scientifica della natura

Laura Castro
Democrito, che per primo creò un fondamentale e generale schema dell’interpretazione scientifica della natura, coglie subito anche il problema filosofico in essa nascosto. Per essere rappresentato, il movimento esige il “vuoto“: ma lo spazio vuoto non è in se stesso un dato ⋯

Scherzi d’ombra

Jacob Jordaens
Non ci sentiamo guizzar dentro, spesso, pensieri strani, quasi lampi di follia, pensieri inconseguenti, inconfessabili finanche a noi stessi, come sorti davvero da un’anima diversa da quella che normalmente ci riconosciamo? Che cosa dà valore a tutti questi scherzi d’ombra? Un profondo e sottile ⋯

Farsa trascendentale

Claudio Souza Pinto
L’Io, sola realtà vera, spiegava Hegel, può sorridere della vana parvenza dell’Universo: come la pone, può anche annullarla; può non render sul serio le proprie creazioni. Onde l’ironia: cioè quella forza — secondo il Tieck — che permette al poeta di dominare la materia ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi