In amore ha ragione chi è più colpevole

⋯ Francis Bruguière ⋯
Nei guerrieri mi disturba la guerra,
nei marinai il mare,
nei sacerdoti Dio,
negli amanti l’amore.
Potrei scrivere dei versi bellissimi – eterni!
se amassi anche l’eterno come l’effimero.
Quando non ho più a cosa giocare, gioco alla virtù.
In amore ha ragione chi ⋯

Se hace camino al andar

 ⋯
Viandante, sono le tue orme
Il cammino e nulla più;
Viandante, non esiste sentiero:
si fa la strada nell’andare.
Nell’andare si segna il sentiero
E, voltando lo sguardo indietro,
si scorge il cammino che mai
si tornerà a percorrere.
Viandante, non esiste sentiero,
solo ⋯

Il rovescio del dolore

⋯ Gian Lorenzo Bernini  ⋯
Santa Teresa d’Avila trafitta da una freccia
un po’ ne vuole ancora
non vuole sopportare che si smetta.
È vestita di scogli
sfaccettature angoli
è becchime per angeli.
La veste monacale
difesa pretestuosa
a pieghe in pietra dura
oppone per proforma resistenza
all’oro incandescente ⋯

Paura. Di te. Amarti

Egon Schiele ⋯  ⋯

Donna intensa

Francisco Goya ⋯ Maja desnuda ⋯

Sotto una piccola stella

Egon Schiele ⋯ Seated woman, back view
Chiedo scusa al caso se lo chiamo necessità.
Chiedo scusa alla necessità se tuttavia mi sbaglio.
Non si arrabbi la felicità se la prendo per mia.
Mi perdonino i morti se ardono appena nella mia memoria.
Chiedo scusa al tempo per tutto il mondo ⋯

La polvere e il vento

Egon Schiele ⋯
L’amore immenso, ma evanescente
la vita che piano si consuma
la polvere e il vento I giorni in cui sono polvere
e i giorni in cui sono vento A spasso fra i sogni
come il re dei mondi Vagabondo della vita
a mendicare l’amore ⋯

Dialogo

⋯ Rodney Smith ⋯ A. Sono guarito? Ero malato?
E il mio medico, chi è stato?
Oh, come tutto ciò ho dimenticato!
B. Adesso sol ti credo risanato:
Ché sano è sol chi ha dimenticato. ⋯

La sedia del soggettivismo

⋯  ⋯
Mi alzo dalla sedia con uno sforzo mostruoso,
ma ho l’impressione di portarmela dietro,
ho l’impressione che è più pesante,
perché è la sedia del soggettivismo. ⋯

La fotografia è verità

⋯  ⋯ La fotografia è verità. Il cinema è verità ventiquattro volte al secondo. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi