Tutto è perduto

Tessa Newbacher ⋯
E se Eraclito e Parmenide
avessero ragione contemporaneamente
e due mondi esistessero affiancati
uno tranquillo, l’altro folle;
una freccia scocca immemore,
e l’altra indulgente la osserva;
lo stesso flutto si frange e non si frange,
gli animali nascono e muoiono nello stesso istante,
le ⋯

Pensa quanto sarà più viva e bella

Victor Sheleg
Di che ti adiri? A chi invidia hai Natura
Al Vinci che ha ritratto una tua stella:
Cecilia! sì bellissima oggi è quella
Che a suoi begli occhi el sol par ombra oscura.
L’onore è tuo, sebben con sua pittura
La fa che par ⋯

All’istante che dura e non è calcolabile


Una vita all’istante.
Spettacolo senza prove.
Corpo senza modifiche.
Testa senza riflessione.
Non conosco la parte che recito.
So solo che è la mia, non mutabile.
Il soggetto della pièce va indovinato direttamente in scena.
Mal preparata all’onere di vivere,
reggo a fatica il ⋯

Le donne della mia generazione

 ⋯
Le donne della mia generazione
aprirono i loro petali ribelli
non di rose, camelie, orchidee o altre piante
di salottini tristi, di casette borghesi,
di usanze stantie,
ma di erbe pellegrine al vento. Perché le donne della mia generazione fiorirono
per strada, in fabbrica ⋯

In lui resti dissolta

Egon Schiele ⋯ Selbstbildnis
E, allora, che l’anima mia oggi
si abbandoni interamente a lui
ed in lui resti dissolta
di modo che, ormai
essendosi perduta,
non si trovi mai. ⋯

Sei come la terra

 ⋯  ⋯

Un fare che è un dire

⋯ Jeremy Lipking ⋯
Tra ciò che vedo e dico,
tra ciò che dico e taccio,
tra ciò che taccio e sogno,
tra ciò che sogno e scordo,
la poesia.
Scivola tra il sì e il no:
dice ciò che taccio,
tace ciò che dico,
sogna ciò che ⋯

Il Paese senza Errori

Egon Schiele ⋯ Street corner in Krumau
C’era una volta un uomo che andava per terra e per mare
in cerca del Paese Senza Errori.
Cammina e cammina, non faceva che camminare,
paesi ne vedeva di tutti i colori,
di lunghi, di larghi, di freddi, di caldi,
di così così: e ⋯

Mandorla

⋯ Fredrik Ödman ⋯
Nella mandorla – cosa sta nella mandorla?
Il nulla.
Nella mandorla sta il nulla.
Lì sta e sta.
Nel nulla – chi sta? Il re.
Lì sta il re, il re.
Lì sta e sta.
Ricciolo ebreo, non diventare grigio.
E il tuo occhio ⋯

Elevazione

Egon Schiele ⋯ Ragazza in piedi con vestito verde e fiocco rosso ⋯

Difesa dell’allegria

 ⋯
Difendere l’allegria come una trincea
difenderla dallo scandalo e dalla routine
dalla miseria e dai miserabili
dalle assenze transitorie
e da quelle definitive
difendere l’allegria come un principio
difenderla dallo stupore e dagli incubi
dai neutrali e dai neutroni
dalle dolci infamie
e dalle ⋯

Solitudine

Egon Schiele ⋯ Sitzender Ruckenakt
La solitudine è come la pioggia.
Si alza dal mare verso sera;
dalle pianure lontane, distanti,
sale verso il cielo a cui da sempre appartiene.
E proprio dal cielo ricade sulla città.
Piove quaggiù nelle ore crepuscolari,
allorché tutti i vicoli si volgono verso ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi