Busso alla porta della pietra

Yves Klein ⋯
Busso alla porta della pietra – Sono io, fammi entrare.
Voglio venirti dentro, dare un’occhiata, respirarti come l’aria.
– Vattene – dice la pietra. Sono ermeticamente chiusa.
Anche fatte a pezzi saremo chiuse ermeticamente.
Anche ridotte in polvere non faremo entrare nessuno. Busso alla ⋯

Eterno

Egon Schiele ⋯ Bohemian landscape ⋯

Confine

Egon Schiele ⋯ Autumn Landscape ⋯

Muro di sostegno

Irena Chrul ⋯
E se il muro fosse un foglio bianco?
Muro di sostegno.
Scendiamo i gradini di una scala su cui poco prima,
e non senza sforzo, ci eravamo inerpicati.
E se scrivere fosse questa discesa ancora impregnata, per noi,
del ricordo della lenta salita che ⋯

Il maestro ispira

Egon Schiele ⋯
L’insegnante mediocre racconta.
Il bravo insegnante spiega.
L’insegnante eccellente dimostra.
Il maestro ispira. ⋯

Limite fatale

Artemisia Gentileschi ⋯  ⋯

I Ricordi

Andrei Zadorin ⋯
I ricordi sono camere senza serratura,
camere vuote in cui non si osa più entrare
perché un tempo vi morirono vecchi parenti.
Si vive nella casa di queste camere chiuse…
Si sa che ci sono, com’è loro costume; si tratta
della camera azzurra, e ⋯

A molti

Anna Akhmatova ⋯
Io sono la vostra voce,
il calore del vostro fiato,
il riflesso del vostro volto,
i vani palpiti di vane ali…
fa lo stesso, sino alla fine io sto con voi.
Ecco perché amate così cupidi me,
nel mio peccato e nel mio male, ⋯

Ti ho sconfitto, Morte

Andrei Zadorin ⋯
O morte, siediti e aspetta.
Prendi un bicchiere di vino e non trattare.
Una come te non tratta con nessuno,
uno come me non si oppone alla serva dell’invisibile.
Prendi fiato… forse sei spossata da questo giorno
di guerra astrale. Chi sono io perché ⋯

Noi torniamo alla nostra meta finale

Antonio Mora ⋯
Perfino la flotta rientra al porto.
Perfino il treno corre verso la stazione.
E io verso di te ancor più, perché io amo,
sono proteso e attirato.
Il cavaliere avaro di Puškin scende ad ammirare
e frugare nei suoi sotterranei.
Così io ritorno a ⋯

L’amore è il silenzio più fine

 ⋯
Quelli che amano tacciono.
L’amore è il silenzio più fine,
il più tremante, il più insopportabile.
Quelli che amano cercano,
sono quelli che lasciano perdere,
sono quelli che cambiano,
quelli che dimenticano.
Il cuore dice loro che non troveranno mai,
non trovano, cercano.
Quelli ⋯

Voi m’incalzate!

Tranquillo Cremona ⋯  ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi