Scambi tra l’individuo e l’ambiente materiale

⋯ Sarolta Bán ⋯
Quando abbiano modo di descrivere i singoli essere umani, sia lo scienziato sia il profano fanno comunemente ricorso ad aggettivi che riguardano il “carattere”. Si dice che il Sig. Rossi è dipendente, ostile, pazzo, pignolo, esibizionista, narcisista, passivo, emulatore, energico, audace, codardo, fatalista, arguto, ⋯

Tesi su Feuerbach

 ⋯ Le “Tesi su Feuerbach” sono state scritte da Marx nel 1845 a Bruxelles e sono state pubblicate da Engels nel 1888 come appendice al suo lavoro dedicato proprio a Feuerbach,
Le “Tesi” sono un testo importante non solo nella storia del marxismo, ma possono ⋯

Si scrive per scomparire

⋯ Tina Sgrò ⋯
Tutta la critica e tutta l’analisi letteraria consistono, essenzialmente a partire dal XIX secolo, in uno studio dell’opera per scoprire attraverso questa il volto dell’autore, le forme assunte dalla sua vita mentale e sentimentale, la sua individualità concreta e storica. Vi fu un’epoca nella ⋯

L’universo uno

⋯  ⋯ Ecco dunque che della divina sustanza, sì per essere infinita, sì per essere lontanissima da quelli effetti che sono l’ultimo termine del corso della nostra discorsiva facultade, non possiamo conoscer nulla se non per modo di vestigio, come dicono i Platonici, di remoto effetto, ⋯

Il sesso è un simbolo

⋯ Alex Frances ⋯ Il sesso è un incidente: ciò che ne riceviamo è momentaneo e casuale; noi miriamo a qualcosa di più riposto e misterioso di cui il sesso è solo un segno, un simbolo. ⋯

Parlando della canaglia

 ⋯
Nei periodi torbidi d’oscillazione o di transizione, sempre e dovunque compare molta gentaglia. Io non parlo dei così detti ‘antesignani‘, i quali hanno sempre fretta di passare avanti a tutti (è la loro preoccupazione principale) con uno scopo, sebbene assai spesso stupidissimo, ⋯

Come riesce, la borghesia, a superare le crisi?

⋯ Gaetano Pomp ⋯ Come riesce, la borghesia, a superare le crisi? Per un verso tramite la distruzione forzata di una grande quantità di forze produttive; e per un altro verso tramite la conquista di nuovi mercati e il più intenso sfruttamento di quelli già esistenti. Come, dunque? ⋯

La vita ha sempre l’ultima parola…

⋯ Tigran Tsitoghdzyan ⋯ C’è una sorta di regia invisibile nella vita: quando la situazione richiede che si porti a compimento qualcosa, anche le circostanze, sì, persino il luogo e gli oggetti diventano complici, e le persone che vivono lì accanto sono inconsapevolmente conniventi. Quando vuole creare qualcosa, ⋯

Una canna che pensa

indio Pemón, abitante nel parco nazionale Canaima, Venezuela
L’uomo non è che una canna, la più debole della natura , ma è una canna che pensa. Non serve che l’universo intero si armi per schiacciarlo; un vapore, una goccia d’acqua è sufficiente per ucciderlo. Ma se l’universo lo schiacciasse, l’uomo sarebbe comunque ⋯

Trattenere la freccia scoccata

⋯ Gabriel Metsu ⋯ Scrivere per non morire, o forse anche parlare per non morire, probabilmente è una mansione vecchia quanto la parola. Le decisioni più mortali, inevitabilmente, vengono tenute in sospeso per tutto il tempo almeno del loro racconto. Il discorso, si sa, ha il potere di ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi