Venne per spiritualizzare l’amore

Egon Schiele ⋯
Il Cristo venne per spiritualizzare l’amore, per scioglierlo dei legali del sangue e per infondere la forza, per dare impulso all’amore spirituale. ⋯

Non l’avrei trovata cercandola

 ⋯
È inseguendomi, mutilandomi, sulla via dell’orrore, della depressione, del rifiuto (al culmine del disordine, dell’eccesso), che la chance, la leggerezza, la totale assenza di peso della chance mi afferra (basta appesantirsi un istante per perdere la chance). Non l’avrei trovata ⋯

L’equilibrio degli opposti

 ⋯
L’occasione è di capire una volta per tutte che il mondo è uno, che ogni parte ha il suo senso, che è possibile rimpiazzare la logica della competitività con l’etica della coesistenza, che nessuno ha il monopolio di nulla, che l’idea di una civiltà ⋯

La notte e il giorno indistinte

Luís Gómez ⋯ L’uomo dell’antica Atlantide possedeva di norma una chiaroveggenza per cui erano compagni della sua esistenza non solo i minerali, le piante e gli animali, ma anche certe figure divino-spirituali: con queste egli conviveva, come oggi si convive fra uomini. Neppure la distinzione fra la ⋯

Interna verità

Egon Schiele ⋯
Savigny potea andare orgoglioso delle sue ricerche sulle ultime ragioni del giusto: il suo retto senso gli è guida sicura, e una potenza artistica che è in lui, figura del tutto e finisce quelle cose, alle quali la più rigorosa investigazione filosofica non conduce ⋯

L’infelicità disunisce

 ⋯
Gli infelici sono egoisti, cattivi, ingiusti, crudeli e meno capaci degli sciocchi di comprendersi reciprocamente. ⋯

Legge superiore della volontà

Egon Schiele ⋯
II merito che bisogna riconoscere nell’opera di Stahl si è di avere sottoposto ad una critica vigorosa le dottrine anteriori che si fondavano sopra principj astratti, formali o subbiettivi, e di avere fatto comprendere la necessità che il diritto, per essere un principio sociale ⋯

Somma di concetti

Egon Schiele ⋯
Il piacere non ha affatto col suo oggetto lo stesso rapporto che con esso ha il concetto formato dal pensare. Io sono cosciente in modo nettissimo che il concetto di una cosa viene formato per attività mia, mentre invece il piacere è in me ⋯

Tante cose belle stanno isolate nel mondo

Oleg Oprisco ⋯ È lo spirito che deve scoprire relazioni e produrre così un’opera d’arte. Il fiore acquista il suo fascino solo grazie all’insetto che gli sta attaccato sopra, alla goccia di rugiada che lo inumidisce, al vaso da cui trae forse l’ultimo nutrimento. Non v’è cespuglio ⋯

La sorte dell’uomo

 ⋯
Codesta sarebbe la sorte dell’uomo, se egli fosse proprio soltanto un animale conoscente; la verità lo spingerebbe alla disperazione e all’annientamento […] All’uomo s’addice però solo la fede nella verità raggiungibile, nell’illusione avvicinabile pieni di fiducia. Non vive egli propriamente attraverso un continuo venir ⋯

Il maestro rosicruciano

Egon Schiele ⋯
Di fronte al suo scolaro il maestro rosicruciano non vuol essere in una posizione diversa da quella dell’insegnante di matematica di fronte al suo allievo. ⋯

Si sceglie ciò che ci aggrada

 ⋯ Se per qualcuno questo testo sarà incomprensibile e sgradevole all’ascolto, la colpa, mi sembra non è da attribuirsi necessariamente a me. Esso risulta bastevolmente chiaro, presupponendo, come presuppongo, che siano precedentemente letti, non senza una certa fatica, gli altri miei scritti, perché in realtà ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi