Tesi su Feuerbach

 ⋯ Le “Tesi su Feuerbach” sono state scritte da Marx nel 1845 a Bruxelles e sono state pubblicate da Engels nel 1888 come appendice al suo lavoro dedicato proprio a Feuerbach,
Le “Tesi” sono un testo importante non solo nella storia del marxismo, ma possono ⋯

Come riesce, la borghesia, a superare le crisi?

⋯ Gaetano Pomp ⋯ Come riesce, la borghesia, a superare le crisi? Per un verso tramite la distruzione forzata di una grande quantità di forze produttive; e per un altro verso tramite la conquista di nuovi mercati e il più intenso sfruttamento di quelli già esistenti. Come, dunque? ⋯

Trattenere la freccia scoccata

⋯ Gabriel Metsu ⋯ Scrivere per non morire, o forse anche parlare per non morire, probabilmente è una mansione vecchia quanto la parola. Le decisioni più mortali, inevitabilmente, vengono tenute in sospeso per tutto il tempo almeno del loro racconto. Il discorso, si sa, ha il potere di ⋯

Il corpo è nel mondo

⋯ Tigran Tsitoghdzyan ⋯
Il corpo proprio è nel mondo come il cuore nell’organismo: mantiene continuamente in vita lo spettacolo visibile, lo anima e lo alimenta internamente, forma con esso un sistema. ⋯

Distrugge quella vita che è incapace di creare

⋯ Gianluca Chiodi ⋯ L’uomo nella misura in cui non abbia raggiunto la relazione creativa, cerca di compensare alla meglio la immanente depressione virtuale con la routine, l’idolatria, le tendenze distruttive, la cupidigia di possesso, il desiderio di fama, ecc. qualora una di queste compensazioni venga meno, la ⋯

Crimine contro gli animali

Jean-Michel Basquiat ⋯
[…] non esiste l’Animale al singolare generale. Separato dall’uomo da un unico limite indivisibile. Bisogna rendersi conto che ci sono dei «viventi» la cui pluralità non può essere raccolta nella sola figura dell’animalità semplicemente opposta all’umanità. […] La confusione di tutti gli esseri viventi ⋯

Vogliono il vitello

 ⋯
Coloro che sono contro il fascismo senza essere contro il capitalismo, che si lamentano della barbarie che proviene dalla barbarie, sono simili a gente che voglia mangiare la sua parte di vitello senza però che il vitello venga scannato. Vogliono mangiare il vitello, ma ⋯

Scelgo l’uomo

⋯  ⋯
E, quando diciamo che l’uomo è responsabile di se stesso, non intendiamo che l’uomo sia responsabile della sua stretta individualità, ma che egli è responsabile di tutti gli uomini. […] Così la nostra responsabilità è molto più grande di quello che potremmo supporre, poichè ⋯

Ogni tempo ha il suo fascismo

 ⋯
Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col timore dell’intimidazione ⋯

Imbecillità criminale

Renato Guttuso ⋯ Passeggiata in giardino a Velate Hanno insozzato fiumi, sterminato gli animali selvaggi, distrutto foreste, gettato l’humus del suolo nel mare, arso un oceano di petrolio, dissipato minerali la cui formazione aveva richiesto tutta un’era geologica. Un’orgia di imbecillità criminale. E l’hanno chiamato progresso. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi