Atto magico

Egon Schiele ⋯
L’atto di immaginazione è un atto magico. È un incantesimo destinato a far apparire l’oggetto pensato, la cosa desiderata, in modo che se ne possa prendere possesso. In tale atto c’è sempre qualcosa di imperioso e di infantile. Un rifiuto di tener conto della ⋯

Efflorescenza passeggera d’una creazione

Alessandro Fergola ⋯
Il mondo è cominciato senza l’uomo e finirà senza di lui. Le istituzioni, gli usi e i costumi che per tutta la vita ho catalogato e cercato di comprendere, sono un’efflorescenza passeggera d’una creazione in rapporto alla quale essi non hanno alcun senso, se ⋯

Relazioni di incertezza

Alessandro Fergola ⋯ Si conoscono, segnatamente in Indonesia, società che credono a innumerevoli «anime» risiedenti in ciascun membro, in ciascun organo, in ciascuna giuntura del corpo dell’individuo. Il problema è allora quello di evitare che esse fuggano via, di vincere la loro tendenza costante alla ⋯

Io vedo l’avvenire

Amandine Van Ray ⋯
È là, posato sulla strada, appena un po’ più pallido del presente. Che bisogno ha di realizzarsi? Che cosa ci guadagna? La vecchia s’allontana zoppicando, si ferma, si tira su una ciocca grigia che le sfugge dal fazzoletto. Cammina, era là, ora è qui ⋯

Io ero uno di questi sforzi

Roberto Ferri ⋯
Ma perché“, ho pensato, “perché tante esistenze, visto che si rassomigliano tutte?” Tante esistenze mancate e ostinatamente ricominciate e di nuovo mancate – come gli sforzi maldestri d’un insetto caduto sul dorso? (Io ero uno di questi sforzi.) Gli alberi ⋯

Riuscire a governarsi per conto proprio

Egon Schiele ⋯
Se posso permettermi il lusso del termine, da un punto di vista ideologico sono sicuramente anarchico. Sono uno che pensa di essere abbastanza civile da riuscire a governarsi per conto proprio. ⋯

Popolo di santi

 ⋯ Questo popolo di santi, di poeti, di navigatori, di nipoti, di cognati…
Non rispondere a inchieste, rifiutare interviste, non firmare manifesti, perché tutto viene utilizzato contro di te, in una società che è chiaramente contro la libertà dell’individuo e favorisce il malgoverno, la malavita, ⋯

Sembra che si cominci dal principio

Michael James Talbot ⋯ Vivere… Ma quando la sì racconta la vita, tutto cambia. Soltanto ch’è un cambiamento che nessuno rileva: la prova ne è che si parla di storie vere. Come se potessero esservi storie vere; gli avvenimenti si verificano in un senso e noi li raccontiamo ⋯

Ogni istante porta ad un altro istante

Antonio Mora ⋯
Questo senso d’avventura decisamente non proviene dagli avvenimenti: ne ho fatto la prova. Piuttosto è il modo con cui gli istanti si concatenano. Ecco come credo che avvenga: d’un tratto si sente che il tempo scorre, che ogni istante porta con sé un altro ⋯

Rapporto senza dipendenza

André Desjardins ⋯
L’amicizia, questo rapporto senza dipendenza, non episodico e in cui entra nondimeno tutta la semplicità della vita, passa per il riconoscimento dell’estraneità comune che non ci consente di parlare dei nostri amici, ma soltanto di parlar loro, non di farne un argomento di conversazione ⋯

Ricettività alla critica

 ⋯
Il genere di «ricettività alla critica» tipico della società moderna nella sua forma attuale è paragonabile al modello invalso nei camping per roulotte.
Il camping è aperto a chiunque possegga una roulotte e il denaro per pagare la quota di soggiorno. Gli ⋯

Immobilità senza peso

Si vede facilmente come l’LSD rovescia i rapporti del cattivo umore, della bestialità e del pensiero: ha appena messo fuori circuito la sovranità delle categorie che strappa il fondo alla sua indifferenza e riduce a niente la triste mimica della bestialità; e tutta questa ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi