⋯
[…]. E poi come potrebbe, una religione, aver bisogno del suffragio di una filosofia? Essa ha tutto dalla sua parte; rivelazione, scritture, miracoli, profezie, protezione statale, il sommo rango che spetta alla verità, consenso e venerazione di tutti, migliaia di templi in cui essa viene annunciata e praticata, stuoli di preti a essa votati e, ciò che conta più di tutto, l’inestimabile privilegio di poter inculcare le proprie dottrine alla tenera infanzia, le quali, così, diventano quasi idee innate. Per pretendere, in tanta ricchezza di mezzi, anche l’approvazione dei miseri filosofi, oppure per temerne l’opposizione, la religione dovrebbe essere rispettivamente più avida o più apprensiva di quanto sembri compatibile con una buona coscienza […].

Crediti
 • Arthur Schopenhauer •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
450% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Da Zarathustra a Khomeini
269% ArticoliGerhard SchweizerLibri
La storia della Persia iniziò a Battria e prima ancora che un governatore vi regnasse in nome dei re divini, visse a Battria un uomo che sarebbe diventato, più di qualsiasi altro, una figura determinante per la notorietà della cultura persiana in occident⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
191% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Filosofia e rivoluzione: il testo, il contesto e la trama
184% ArticoliFilosofiaRaimon Panikkar
“Philosophy and Revolution: the Text, the Context and the Texture” è un articolo che Panikkar ha pubblicato nel luglio del 1973 sulla rivista di studi interculturali «Philosophy East and West», vol. 23, n° 3, pp. 315-322. Mai apparso in traduzione italian⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
169% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯