Egon Schiele ⋯
L’impulso alla socievolezza da parte degli uomini non è in fondo qualcosa di diretto, non si basa cioè sull’amore per la compagnia, ma piuttosto sul timore della solitudine, poiché non viene tanto cercata la presenza affettuosa degli altri, quanto, per dir meglio, vengono fuggite la desolazione e l’oppressione della solitudine, assieme alla monotonia della propria coscienza.

Crediti
 • Arthur Schopenhauer •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Il timore di essere toccati
98% Elias CanettiSchiele Art
Nulla l’uomo teme di più che essere toccato dall’ignoto. Vogliamo vedere ciò che si protende dietro di noi: vogliamo conoscerlo o almeno classificarlo. Dovunque, l’uomo evita di essere toccato da ciò che gli è estraneo. Di notte o in qualsiasi tenebra il ⋯
Egon Schiele ⋯ Male Nude in Profile Facing RightIl silenzio non esiste
56% Fabrizio de Andre’Schiele Art
La solitudine (il silenzio, suo stretto parente, bisogna imparare ad ascoltarlo. Il silenzio non esiste) non esiste; nel senso che la solitudine non consiste nello stare soli, ma piuttosto nel non sapersi tenere compagnia. Chi non sa tenersi compagnia dif⋯
⋯ Egon Schiele ⋯Desidero sempre la solitudine
49% Schiele ArtThomas Bernhard
Quando riusciamo a cogliere l’intera situazione, siamo d’un tratto completamente soli e non abbiamo neppure una persona, mi dissi (…) Desidero sempre, con ardore, la solitudine, ma quando sono solo sono il più infelice degli uomini. Non sopporto la solitu⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
36% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
35% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯
Egon Schiele ⋯ Fonte delle gioie della vita
33% Hermann HesseSchiele Art
Quanto più invecchiavo, quanto più insipide mi parevano le piccole soddisfazioni che la vita mi dava, tanto più chiaramente comprendevo dove andasse cercata la fonte delle gioie della vita. Imparai che essere amati non è niente, mentre amare è tutto, e se⋯