Egon Schiele ⋯ Il Cardinale e la suora
Schiele ossessionato dall’amore, il sesso e la morte, torna al tema del bacio a Vienna 1900, con “Il Cardinale e la suora“, esprimendo una sessualità più violenta, spinta fino all’estrema provocazione. La sua pittura rivoluzionaria sfida l’ordine sociale, rifiutando le armi pubbliche e morali, con il suo triste erotismo, il sole nero, le ombre confrontate alla luce di Klimt. Essa rivela il dramma interiore della sua vita, morte del padre per suicidio, quando aveva 15 anni; la brevità di una vita, la sua, che dura 28 anni, con una sessualità bollente e che fa spavento, pulsione e distruzione, vertigini questi deragliamenti, crudezza.

Crediti
 • Anonimo •
 • SchieleArt •  Il Cardinale e la suora •  •

Similari
Il caso Nietzsche
401% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
La sfera delle stelle fisse
282% AstrofisicaMargherita Hack
Cos’è l’universo? Beh, l’universo è tutto quello che possiamo osservare.Certo che l’universo degli antichi era molto, ma molto più piccolo, molto più casereccio del nostro: c’era la Terra al centro, la Luna, il Sole, i pianeti fissi su delle sfere cristal⋯
La scrittura delle donne
259% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
207% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
200% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯