Egon Schiele ⋯ Tre ragazzini di strada

La Trama nascosta é più forte di quella manifesta.


Crediti
 • Eraclito di Efeso •
 • SchieleArt •  Tre ragazzini di strada • 1910 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Progetti putativi
88% Giorgio ManganelliSchiele Art
Un uomo sta cercando di dimenticare una donna; non è una situazione eccezionale, non fosse il fatto che egli non ama quella donna. Una donna cerca di dimenticare un uomo, anche essa un uomo che non ama. Non hanno avuto alcun rapporto amoroso, nemmeno erro⋯
Egon Schiele ⋯ La forma e il disordine
41% Schiele ArtVirginia Woolf
Che cosa accade tra la mezzanotte e l’alba? Cos’è quella piccola scossa, l’attimo di stranezza e di disagio, come di occhi mezzi aperti alla luce, dopo il quale il sonno non torna più profondo come prima? È forse l’esperienza – ripetute scosse, ciascuna l⋯
Egon Schiele ⋯ Tentativo di diventare bravi
40% Nicoletta CinottiSchiele Art
Non è difficile ritrovarsi a passare da un estremo all’altro. Se siamo molto reattivi non è strano passare alla sopportazione. Oppure, viceversa, passare improvvisamente dalla sopportazione all’esplosione. Confusi e umiliati dalla nostra stessa rabbia e, ⋯
Egon Schiele ⋯ LandscapeScrivo lentamente
38% Annie ErnauxSchiele Art
Sforzandomi di far emergere la trama significativa di una vita da un insieme di fatti e di scelte, ho l’impressione di perdere, strada facendo, lo specifico profilo della figura di mio padre. L’ossatura tende a prendere il posto di tutto il resto, l’idea ⋯
Egon Schiele ⋯ LLo spazio relazionale
38% Marcello PedrettiSchiele Art
“L’Amicizia”, opera come “gli Amanti” in cui gli aspetti erotici, collegati alle rappresentazioni, sembrano regredire a favore di aspetti empatici relazionali, in cui i rapporti tra le persone segnano l’inizio di una trama nella quale il tema malinconico,⋯
Egon Schiele ⋯ Il complemento oggetto
38% Jacques LacanSchiele Art
Sono i casi della vita che ci spingono a destra e a sinistra mentre noi ne facciamo il nostro destino – perché siamo noi che lo intrecciamo in un certo modo. Ne facciamo il nostro destino perché parliamo. Noi crediamo di dire quello che vogliamo, invece è⋯