Tutti i processi vitali esigono il moto
Occorre evitare ogni eccesso e ogni dissolutezza, anche le emozioni violente e penose, come pure ogni intenso e prolungato sforzo intellettuale; occorre fare ogni giorno almeno due ore di moto veloce all’aria aperta, prendere molti bagni freddi e consimili misure dietetiche. Senza un adeguato moto quotidiano è impossibile conservarsi sani: tutti i processi vitali esigono, per compiersi convenientemente, il moto, sia delle parti in cui si svolgono, sia dell’intero organismo.

Crediti
 • Arthur Schopenauer •
 • Consigli sulla felicità •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
187% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

Friedrich NietzscheUn nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
74% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯

Egon Schiele ⋯ L’asino
70% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
A volte sogno che Mario Santiago viene a prendermi con la sua motocicletta nera. Ci lasciamo alle spalle la città e man mano che le luci vanno sparendo Mario Santiago mi dice che si tratta di una moto rubata, l’ultima moto rubata per viaggiare attraverso ⋯

 ⋯ Sollevazione generale
63% AnonimoArticoliIdee
L’austerithy è una delle componenti della perdita di significato dell’esistenza di ognuno. È evidente che solo i pochi possono trarre vantaggio dalle sofferenze economiche alle quali sottopongono i molti. A quali poteri e a quali potenti risulta utile il ⋯

 ⋯ Che cos’è l’uomo
49% ArticoliFilosofiaJózef Maria Bocheński
Rifletteremo ora sull’uomo. A suo riguardo i problemi filosofici sono così numerosi, che ora non è possibile nominarli tutti. La nostra meditazione si riferirà perciò necessariamente solo ad alcuni di essi. Prima di tutto, con i grandi pensatori del passa⋯

⋯ Thomas Dodd ⋯«Il normale e il patologico» …la cultura e l’errore
47% ArticoliFilosofiaPiero Dominici
Un’anomalia non è un’anomalia. La diversità non significa malattia. Successore di Gaston Bachelard sulla cattedra di storia e filosofia delle scienze alla Sorbona, Georges Canguilhelm può essere considerato il fondatore di un’epistemologia storica che gra⋯