Tutti potevano essere cittadini di Roma
I Greci furono democratici ed egualitari, ma solo fra di loro, all’interno della polis: cioè, erano liberi e uguali perché ateniesi o spartani; invece i Romani, imperialisti e saccheggiatori, con l’espansione dei loro confini, contribuirono all’universalizzazione dei diritti politici, e chiunque si trovasse dentro l’impero (che allora equivaleva al mondo conosciuto) poteva goderne. Tutti potevano essere cittadini di Roma, ovunque fossero nati, visto che ormai bisognava riconoscere a tutti gli uomini qualcosa in comune. Lo stoicismo e più tardi il cristianesimo si occuparono di trarre importanti conclusioni umanitarie da ciò che all’inizio era solo nato dalla sete di potere.

Crediti
 Fernando Savater
 Politica per un figlio
 SchieleArt •   • 




Quotes per Fernando Savater

Una vita che non riflette e non esamina sé stessa non vale la pena di essere vissuta.

La filosofia ha una funzione che non consiste tanto nel rispondere alle grandi domande, ma nel rifiutare certe risposte. E il filosofare forse, consiste nel tentar di chiarire gli imbrogli generati dal linguaggio che utilizziamo.