⋯

Ogni informazione che riceviamo dalla coscienza collettiva, dall’esperienza o dal mondo, modifica il nostro essere e cambia la realtà che ci circonda… nel tempo può cambiare l’umanità sempre che quest’informazione venga acquisita ed elaborata, non vedo altra soluzione per le generazioni future, se non quella di migliorare individualmente. Il continuo cambiamento è ciò, che a mio parere, dà un senso all’esistenza. Tutto si modifica nulla scompare, aggiungendo o sottraendo energia modifichiamo il suo stato. La materia è composta da oltre il 90% di vuoto e da particelle elementari di fermioni (leptoni, muoni, elettroni, tauoni, quark, neutrini) con spin 1/2 – 3/2 – 5/2 …..ecc. questa caratteristica vieta a queste particelle di trovarsi nello stesso stato contemporaneamente (il motivo dell’impenetrabilità dei corpi) ma interagiscono tra loro tramite particelle di bosoni spin intero (fotoni gravitoni mesoni che hanno tutti energia e massa anche se non materia).
Quindi posso considerare che tutto è energia sia ciò che vediamo, macrocosmo, sia ciò che non vediamo a occhio nudo, microcosmo.
Se noi acquisiamo un informazione, che è energia, andiamo ad aggiungere energia al nostra coscienza, che anch’essa è energia, e inevitabilmente modifichiamo la nostra realtà e quella di chi ci circonda. Perché Tutto è Energia e interagisce elettrochimicamente con se stesso.

Crediti
 • Anonimo •
 • Pinterest •   •  •

Similari
La sfera delle stelle fisse
738% AstrofisicaMargherita Hack
Cos’è l’universo? Beh, l’universo è tutto quello che possiamo osservare.Certo che l’universo degli antichi era molto, ma molto più piccolo, molto più casereccio del nostro: c’era la Terra al centro, la Luna, il Sole, i pianeti fissi su delle sfere cristal⋯
Il caso Nietzsche
628% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Sapere di non essere
280% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
La scrittura delle donne
216% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
La porta della coscienza
181% ArticoliHenri BergsonPsicologia
Nell’uomo, la coscienza è soprattutto intelligenza: avrebbe dovuto, avrebbe potuto essere anche intuizione. Intuizione e intelligenza rappresentano due direzioni opposte dell’attività cosciente: la prima, procede nel senso stesso della vita; la seconda, in⋯