Tutto passa e tutto resta…

Tutto passa e tutto resta,
ma il nostro destino è di passare,
passare facendo cammini,
cammini sul mare.
Viaggiatore sono le tue impronte
il cammino; nient’altro;
viaggiatore, non esiste cammino,
il cammino si fa camminando.
Camminando si fa il cammino
e quando volge lo sguardo indietro
si vede il sentiero che mai più
si tornerà a calpestare.
Viaggiatore, non vi è cammino,
ma scie nel mare.

Crediti
 • Antonio Machado •
 • SchieleArt •  Dama • 1909 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Akt selfLe onde sono innumerevoli
102% Elias CanettiSchiele Art
Il mare è molteplice, è in movimento, ha una sua profonda coesione. La sua molteplicità è nelle onde: molteplici onde lo costituiscono. Le onde sono innumerevoli; chi si trova sul mare è circondato da esse per ogni dove. L’omogeneità del loro movimento no⋯
 ⋯ Se hace camino al andar
100% Antonio MachadoPoesie
Viandante, sono le tue orme Il cammino e nulla più; Viandante, non esiste sentiero: si fa la strada nell’andare. Nell’andare si segna il sentiero E, voltando lo sguardo indietro, si scorge il cammino che mai si tornerà a percorrere. Viandante, non esiste ⋯
Egon Schiele ⋯ I passi di Parra
62% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Ora Parra cammina ora Parra cammina per Las Cruces io e Marcial ce ne stiamo quieti ad ascoltare i suoi passi il Cile è un corridoio lungo e stretto senza uscita apparente le Fiandre indiane che bruciano laggiù agli antipodi un incendio costellato di impr⋯
Egon Schiele ⋯ Trovare un diamante su una strada fangosa
54% Mujū IchienRaccontiSchiele Art
Gudo era l’insegnante dell’imperatore del suo tempo. Però viaggiava sempre da solo come un mendicante girovago. Una volta, mentre era in cammino verso Edo, il centro culturale e politico del shogunato, si trovò nei pressi di un piccolo villaggio chiamato ⋯
Giorgio de Chirico ⋯ Il fiume trema di paura
47% Khalil GibranPoesie
Dicono che prima di entrare in mare Il fiume trema di paura. A guardare indietro tutto il cammino che ha percorso, i vertici, le montagne, il lungo e tortuoso cammino che ha aperto attraverso giungle e villaggi. E vede di fronte a sé un oceano così grande⋯
Egon Schiele ⋯ Gioco infinito delle emozioni
46% Schiele ArtTony Kospan
Un giorno l’onda chiese al mare: “mi vuoi bene?”. Ed il mare le rispose: “Il mio bene è così forte che ogni volta che t’ allontani verso la terra io ti tiro indietro per riprenderti tra le mie braccia. Senza te la mia vita sarebbe insignificante. Sarei un⋯