Egon Schiele ⋯
«Le cose non vengono spiegate da una sola, ma da tutte insieme; nel che non scorgo alcuna differenza»
[…] la fenomenologia si rifiuta di spiegare il mondo, e vuol essere soltanto una descrizione del vissuto. Nella sua affermazione iniziale che non vi è una verità, ma soltanto alcune verità, essa si ricongiunge al pensiero assurdo. Dal vento della sera alla mano che si posa sulla mia spalla, ogni cosa ha la propria verità. È la coscienza che la rende comprensibile, con l’attenzione che le presta. […] non esiste scenario, ma una illustrazione successiva e incoerente. In questa lanterna magica, tutte le immagini sono privilegiate. La coscienza “sospende” nell’esperienza gli oggetti della propria attenzione; per un suo miracolo essa li isola, e quelli sono, da quel momento, fuori di ogni giudizio. È questa “intenzione” che caratterizza la coscienza.
[…] L’apparente modestia del pensiero, che si limita a descrivere ciò che si rifiuta di spiegare; […] pretende spiegare soltanto un atteggiamento psicologico, per cui il reale verrebbe esaurito invece che essere spiegato, […] mira a fare una statistica di ciò che non può trascendere. Esso afferma solamente che, in mancanza di ogni principio di unità, il pensiero può ancora trovar la gioia nel descrivere e nel comprendere ogni aspetto dell’esperienza. La verità della quale si tratta allora, in rapporto ad ognuno di questi aspetti, è di ordine psicologico e dà prova soltanto dell’ “interesse” che può presentare la realtà.

Crediti
 • Albert Camus •
 • Il mito di Sisifo •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
63% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ Kneeling Female in Orange-Red DressSolo Cristo è cristiano
40% Pierre HadotSchiele Art
Kierkegaard afferma di non sapere che una cosa, di non essere cristiano. È intimamente persuaso di non esserlo, poiché essere cristiani significa avere un autentico rapporto personale ed esistenziale con Cristo, significa essersi pienamente appropriati di⋯
Egon Schiele ⋯ FischerbootBiografia dell’interprete
36% Angelo U. CrisciSchiele Art
il «puro», detto del pensiero, sta a significare intanto il liberarsi o evincersi del pensiero da ciò che, sembrando arricchimento o integrazione, è in realtà una limitazione, che gli proviene dall’esterno e che resta esterna. Cosicché l’interpretare un p⋯
Egon Schiele ⋯ In che modo la coscienza placa la propria angoscia?
36% FilosofiaGilles DeleuzeSchiele Art
Attraverso l’operazione di una tripla illusione. Poiché non raccoglie che degli effetti, la coscienza va colmando la propria ignoranza rovesciando l’ordine delle cose, prendendo gli effetti per cause (illusione delle cause finali). La coscienza fa, dell’e⋯
Egon Schiele ⋯ Parole ausiliarie del pensiero
35% Aleksandr LurijaSchiele Art
Più a lungo la mia mente rimugina cercando nella memoria le parole necessarie per esprimere questo pensiero, più diventa difficile ricordare le parole adatte. Ma qualcosa devo pur ricordare, almeno parole approssimative, generiche, non esatte, almeno quel⋯
Egon Schiele ⋯Standing Girl with a Transparent DressAggettivo unito a una cosa impossibile
33% Danilo KišSchiele Art
Tutto quello che mi restava nella coscienza era l’impressione di un incubo, tutto quello che potevo formulare in maniera sensata era una sola e unica parola: GRANDE, un aggettivo unito a una cosa impossibile, a un concetto che non si lasciava identificare⋯