Portrait of Marga Boemer
– Viandante, chi sei tu? Ti vedo andare per la sua strada, senza sarcasmo, senza amore, con occhi indecifrabili; bagnato e triste come uno scandaglio che ritorna alla luce insaziato da ogni profondità – cosa cercavi lì sotto? – con un petto che non sospira, con labbra che nascondono il loro disgusto, con una mano che afferra ancora solo con lentezza: chi sei? cosa facevi? riposati qui: il luogo è ospitale per tutti – riposati! e chiunque tu possa essere: cosa vorresti ora? di cos’hai bisogno per ristorarti? basta che tu lo dica, ciò che ho, te lo offro! -«Per ristorarmi? Per ristorarmi? Oh, tu, curioso, che cosa dici? ma dammi, ti prego –» Cosa? cosa? dillo! «Una maschera in più! una seconda maschera…»

Crediti
 • Friedrich Nietzsche •
 • Al di là del bene e del male •
  • Cos'è aristocratico? •
 • SchieleArt •  Portrait of Marga Boemer • 1917 •

Similari
 ⋯ Sapere di non essere
370% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯

 ⋯ Il caso Nietzsche
247% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ Le maschere e il teatro della vita
240% ArticoliClaudio MustacchiLinguaggio
II linguaggio quotidiano associa spesso la metafora della maschera definendo ad essa l’inganno e l’imbroglio. Nel quotidiano ritornano frasi del tipo togliti la maschera!, quel tipo porta sempre una maschera, cosa c’è dietro la sua maschera?. Il termine s⋯

 ⋯ Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
235% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯

⋯  ⋯Il viandante e la sua ombra
227% ArticoliFilosofiaFriedrich Nietzsche
L’ombra: Giacché è tanto tempo che non ti sento parlare, vorrei dartene un’occasione. Il viandante: Parla – dove? e chi? è quasi come se sentissi parlare me stesso, solo con voce più debole della mia. L’ombra: (dopo una pausa): Non sei contento di avere u⋯

 ⋯ Il mercantile
215% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯