Un’impercepibile lontananza
E lì fu spazio, negli spazi che lenti si svuotavano;
su di te, sulle case, sugli alberi,
sui monti fu il vuoto.
E la tua vita, dai pesi lucenti
sollevata,
s’innalzò su tutto per quanto spazio avesse,
colmando il vuoto sempre più freddo del mondo.
Finché nell’elevarsi, in un’impercepibile lontananza
urtò dolcemente la notte. La sua realtà più prossima:
alcune stelle a sbarrarle il passo.

Crediti
 • Rainer Maria Rilke •
 • Tramonto •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Chestnut Tree at Lake ConstanceAssenza, più acuta presenza
75% Frida KahloSchiele Art
La mia notte mi precipita nella tua assenza. Ti cerco, cerco il tuo corpo immenso vicino al mio, il tuo respiro, il tuo odore. La mia notte mi risponde: vuoto; la mia notte mi dà freddo e solitudine. Cerco un punto di contatto: la tua pelle. Dove sei? Dov⋯

Caspar David Friedrich ⋯ Zwei Männer am Meer, Gemälde vonSquallida solitudine
55% NovalisPoesie
Qual mai vivente dotato di sensi non ama, sovra tutte le splendide apparenze dello spazio che intorno gli dilaga, la Luce giocondissima con le sue tinte, i raggi, i flutti; e con la dolce onnipresenza sua, squillante giorno? Come la piú riposta anima dell⋯

Egon Schiele ⋯ Wally in roter bluseLa grande arte fa il vuoto
36% Camille DumouliéSchiele Art
La grande arte non è nella mancanza, la grande arte fa il vuoto. Non nasce dal Nulla, ma, al contrario, da una potenza inaudita di vita che spezza tutte le catene dell’evoluzione e della storia, dell’essere e della presenza. Nel mondo troppo pieno di disc⋯

Egon Schiele ⋯ Una fonte senza un filo di fango
32% Publio Ovidio NasoneSchiele Art
Così narciso aveva deluso costei , così altre ninfe, nate dalle acque o dai monti, così, prima, frotte di maschi. Finché un giorno uno, disprezzato, levò le mani al cielo e disse :Che possa innamorarsi anche lui e non possedere chi ama! Così disse, e la d⋯

Egon Schiele ⋯ Pioggia di fiori
30% Mujū IchienRaccontiSchiele Art
Subhuti era discepolo di Buddha. Era capace di capire la potenza del vuoto, il punto di vista che nulla esiste se non nei suoi rapporti di soggettività e di oggettività. Un giorno Subhuti, in uno stato d’animo di vuoto sublime, era seduto sotto un albero.⋯

Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
27% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯