Uno spiacevole episodio
Ma tutto ormai procedeva a quel modo, cioè di male in peggio. Esattamente due minuti dopo essersi seduto a tavola uno spaventoso pensiero pervase tutto il suo essere. Egli all’improvviso si accorse di essere orrendamente ubriaco, cioè non come prima, ma completamente ubriaco. La causa di ciò era stato il bicchierino di vodka bevuto dopo lo champagne che gli aveva fatto immediatamente effetto. Egli avvertiva, sentiva con tutto il proprio essere, di star perdendo definitivamente le forze. Naturalmente la sua spavalderia era molto aumentata, ma la coscienza non lo abbandonava e gli gridava: “Male, molto male, è anzi una cosa del tutto indecente!“. Naturalmente i suoi vacillanti pensieri da ubriaco non riuscivano a concentrarsi su un punto fermo: si erano d’un tratto manifestati in lui, in modo addirittura palpabile per lui stesso, come due aspetti diversi del suo carattere. Il primo era pieno di spavalderia, di desiderio di vittoria, di volontà di abbattere gli ostacoli e di un’incrollabile sicurezza che ancora avrebbe raggiunto il suo scopo. L’altro si faceva sentire attraverso una tormentosa pena nell’anima e una specie di rovello nel cuore. “Che cosa diranno? Come andrà a finire tutto ciò? Che cosa accadrà domani, domani, domani!…“. Dianzi egli aveva come sordamente avvertito di avere dei nemici in mezzo agli invitati. “È perché, probabilmente, anche prima ero ubriaco“, pensò preso da un tormentoso dubbio. Potete immaginare quale fosse il suo terrore quando egli effettivamente ora si convinse, in base a segni inequivocabili, che tra le persone sedute a tavola egli aveva effettivamente dei nemici e che di ciò ormai non si poteva più dubitare. “Ma perché! Perché!

Crediti
 • Fëdor Dostoevskij •
 • Racconti •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Coppa del Mondo dello Zerbino
66% Eduardo GaleanoSchiele Art
I suoi nemici dicono che è stato un re senza corona e che ha confuso l’unità con l’unanimità. E in questo i suoi nemici hanno ragione. I suoi nemici dicono che se Napoleone avesse avuto un giornale come il Granma, nessun francese sarebbe stato messo al co⋯
Egon Schiele ⋯ SothebyCapire bene la gente non è vivere
39% Philip RothSchiele Art
Lotti contro la tua superficialità, la tua faciloneria per cercare di accostarti alla gente senza aspettative illusorie, senza un carico eccessivo di pregiudizi, di speranze o di arroganza, nel modo meno simile a quello di un carro armato, senza cannoni, ⋯
Egon Schiele ⋯ La pazienza porta l’esperienza
39% Egon SchieleSchiele Art
La passività o la pazienza eccessiva finiscono nel ridicolo come l’impazienza; la pazienza della pecora, contrassegnata anzitutto dalla placidità nel sangue. La malinconia porta la pazienza, la pazienza porta l’esperienza, l’esperienza porta la speranza e⋯
Egon Schiele ⋯ Trovare un diamante su una strada fangosa
36% Mujū IchienRaccontiSchiele Art
Gudo era l’insegnante dell’imperatore del suo tempo. Però viaggiava sempre da solo come un mendicante girovago. Una volta, mentre era in cammino verso Edo, il centro culturale e politico del shogunato, si trovò nei pressi di un piccolo villaggio chiamato ⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
35% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ L’anima d’Inghilterra
34% David Herbert LawrenceSchiele Art
Quante spade aveva confitte Lady Beveridge nel suo povero cuore! Eppure pareva ci fosse posto per altre ancora, dacché ella aveva deciso che il suo cuore non dovesse mai rinchiudersi alla gentilezza e alla pietà. Tanto che se non era l’ardore di questa su⋯