Urlano di fame, come un vecchio cane

Razza d’Abele, dormi, bevi e mangia:
con che compiacimento ti sorride Dio!
Razza di Caino, striscia nel fango
e muori miserabile!
Razza d’Abele, il tuo sacrificio
accarezza il naso ai Serafini!
Razza di Caino, il tuo supplizio
potrà mai avere fine?
Razza d’Abele, guarda prosperare
il tuo bestiame e le tue semine!
Razza di Caino, le tue viscere
Urlano di fame, come un vecchio cane!
Razza d’Abele, scaldati il ventre
al focolare patriarcale!
Razza di Caino, trema di freddo
nel tuo antro, povero sciacallo!
Razza d’Abele, ama e prolifica!
Anche il tuo oro si moltiplica!
Razza di Caino, guardati
dalle grandi brame, cuore ardito!
Razza d’Abele, tu cresci e ti pasci
come le cimici dei boschi!
Razza di Caino, trascina per le strade
la tua famiglia disperata!
Razza d’Abele, la tua carogna
ingrasserà la fumante terra!
Razza di Caino, il tuo compito
non è ancora finito!
Razza d’Abele, vergognati!
Il ferro è vinto dallo spiedo!
Razza di Caino, sali al cielo
e scaraventa sulla terra Dio!

Crediti
 • Charles Baudelaire •
 • Pinterest • Tintoretto  •  •

Similari
⋯  ⋯Che l’America sia di nuovo America
93% Langston HughesPoesie
Che l’America sia di nuovo America. Che torni a essere il sogno che era. Che sia il pioniere nella prateria Che cerca una casa dove essere libero. (L’America non è mai stata America per me.) Che l’America sia il sogno che i sognatori hanno sognato – Che s⋯
 ⋯ I poveri si erano venduti
41% Ascanio CelestiniPoesie
I poveri erano così tanto poveri che presero la loro fame e la misero in bottiglia e se la andarono a vendere. Se la comprarono i ricchi, i ricchi che nella vita avevano mangiato di tutto, dal caviale ripieno all’ossobuco di culo di cane allo spiedo. Però⋯
 ⋯ Il sentimentalismo è un crimine
37% Evgenij Aleksandrovič EvtušenkoPoesie
Non t’amo più… È un finale banale. Banale come la vita, banale come la morte. Spezzerò la corda di questa crudele romanza, farò a pezzi la chitarra: ancora la commedia perché recitare! Al cucciolo soltanto, a questo mostriciattolo peloso, non è dato capir⋯
 ⋯ Il flâneur moscovita
30% PoesieSergej Esenin
Non sono un malfattore e non ho rapinato nel bosco, Non ho fucilato degli infelici nelle prigioni. Sono solo un perdigiorno di strada, Che sorride alle facce che incontra. Sono uno sfaccendato insolente moscovita. In tutto il rione Tverskoj Ogni cane nell⋯
Egon Schiele ⋯ Ti succhio dallo spazio
24% PoesieRainer Maria RilkeSchiele Art
Nella notte fonda ti scavo, tesoro Perché ogni abbondanza che vidi è miseria e povero surrogato della tua bellezza ancora segreta. Ma la via che conduce a te è terribilmente lunga e poiché da tempo nessuno la percorre, si cancella. Tu sei solo. Tu sei la ⋯
 ⋯ Cosa si pensa del mare
24% Jacques PrévertPoesie
Per l’annegato la morte è il mare e per il mare l’annegato è forse un po’ della sua vita. Ma se domandate all’annegato cosa pensa del mare se gli domandate il suo parere sulla vita della morte e l’amore della vita sulla morte della vita sulla vita dell’am⋯