Egon Schiele with raised arms

L’uomo teme gli Iddii, ch’egli stesso creò.


Crediti
 • Carlo Dossi •
 • Note Azzurre •
 • SchieleArt •  Egon Schiele with raised arms • 1914 •

Similari
Egon Schiele ⋯ L’armonia dei mondi
101% Gabriele D’AnnunzioPoesieSchiele Art
Non dissi: “O donna, chi sei tu?” Non chiesi: “D’onde venuta, di quali iddii messaggera?” Ma la conobbi subitamente, muta ed eloquente. Per sentieri profondi tratta me l’avea Sola dall’armonia dei mondi il Desiderio.
Egon Schiele ⋯ Julianne MooreFuria di gioia
98% Giorgio ManganelliSchiele Art
Un giovane uomo si sta recando a un appuntamento con una giovane donna, alla quale intende dire che trova inutile, dannoso, dispersivo e monotono continuare a vedersi; in realtà egli non ha mai amato la giovane donna, ma ha provato per lei, via via, sensi⋯
Egon Schiele ⋯ Personaggio nel mondo
78% Henry MillerSchiele Art
Il personaggio interessa Dostoevskij non come un elemento della realtà che possiede determinati e stabili segni socialmente tipici e individualmente caratteriologici, non come figura determinata che nasce da tratti univoci e oggettivi che nel loro insieme⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of a Black-Haired WomanGran segreto
73% Fëdor DostoevskijSchiele Art
Ci sono nella memoria di un essere umano cose che egli non rivela a tutti, ma solo agli amici. Ci sono cose che egli non rivela nemmeno agli amici, ma solo a sé stesso, e in gran segreto. E infine ci sono cose che teme di rivelare persino a sé stesso e so⋯
Egon Schiele ⋯ Moedling IINon mentiate a voi stesso
71% Fëdor DostoevskijSchiele Art
La cosa più importante è che non mentiate a voi stesso. Colui che mente a se stesso e dà ascolto alla propria menzogna arriva al punto di non saper distinguere la verità né dentro se stesso, né intorno a sé e, quindi, perde il rispetto per se stesso e per⋯
Egon Schiele ⋯ Il timore di essere toccati
67% Elias CanettiSchiele Art
Nulla l’uomo teme di più che essere toccato dall’ignoto. Vogliamo vedere ciò che si protende dietro di noi: vogliamo conoscerlo o almeno classificarlo. Dovunque, l’uomo evita di essere toccato da ciò che gli è estraneo. Di notte o in qualsiasi tenebra il ⋯