Squatting Female Nude
Ci sono musiche ossessive al punto che impediscono di dormire e persino di vivere. Il cervello le riprogramma senza sosta, escludendo qualsiasi altra forma di pensiero. All’inizio questa espropriazione di sé a vantaggio di una melodia è un godimento. Ti esalta il fatto di costituire soltanto una partitura e di scampare in quel modo ad assurde ruminazioni. [.] Poco a poco però le meningi cominciano a soffrirne. [.] Il percorso della musica diventa la via crucis del processo mentale. [.] Con la cuffia sulle orecchie, mi isolavo in una specie di camera sensoriale dove ascoltavo senza sosta gli album Amnesiac, Kid A e Hail to the Thief. L’ascolto agiva come una siringa che mi inoculava ininterrottamente la più meravigliosa delle droghe. Quando mi toglievo la cuffia per andare a uccidere, il mio juke-box cerebrale non cambiava il programma. Non era un sottofondo sonoro, era l’azione stessa. Uccidevo in accordo con essa.

Crediti
 • Amélie Nothomb •
 • SchieleArt • Heritage Images Squatting Female Nude • 1910 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Two girls - Loving coupleMi fa orrore la musica di sottofondo
87% Amélie NothombSchiele Art
C’è gente abbastanza sfortunata da trovare l’amore della sua vita, lo scrittore della sua vita, il filosofo della sua vita, ecc. È ovvio che diventeranno dei rincoglioniti. A me era capitato di peggio: avevo incontrato la musica della mia vita. Nonostante⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
36% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
35% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ Eterno fanciullo
28% Egon SchieleSchiele Art
Io eterno fanciullo, sempre seguivo il passo della gente focosa e non volevo essere in loro, dicevo; parlavo e non parlavo, ascoltavo e volevo sentirli forte o più forte, e vederli dentro. Io eterno fanciullo, sacrificavo ad altri, a quelli che mi facevan⋯
Egon Schiele ⋯ Depravazione che dipende dall’indole
25% Herman MelvilleSchiele Art
In una lista di definizioni inclusa nella traduzione autentica di Platone, si legge questo: Depravazione naturale: una depravazione che dipende dall’indole, una definizione che, sebbene sappia di calvinismo, non coinvolge affatto nel dogma di Calvino tutt⋯
Egon Schiele ⋯ Il rumore non fa sentire le parole
25% Milan KunderaSchiele Art
Si ricordò della musica rumorosa durante la cena e gli venne da pensare: “Il rumore ha un vantaggio. Non fa sentire le parole”. Si rese conto che, dalla giovinezza, non aveva fatto altro che parlare, scrivere, fare lezione, pensare frasi, cercare formulaz⋯