Igbo Ikenga ⋯ Nigeria
Le anarchie africane sono sistemi sorprendentemente equilibrati, stabili, elastici, coerenti. L’esempio più notevole è il modo di vita degli Ibo del delta del Niger, dove milioni di individui non conoscono altra struttura politica. Essi non hanno prìncipi, capi o sovrani. Le famiglie vivono secondo la legge, una legge di tipo consuetudinario e religioso (…) che assicura la coerenza e la stabilità dei gruppi umani. Questo sistema permette di regolare perfettamente i conflitti, di giudicare le controversie, di eliminare facilmente le sedizioni, e di riportare l’ordine, di comporre gli incidenti sociali, gli adulteri, i furti, gli omicidi, di fondare le comunità di vita, di mantenere la solidarietà. Quando gli amministratori europei hanno intrattenuto contatti con società di tipo anarchico, sono stati sorpresi d’incontrarvi un senso vivissimo dell’uguaglianza e della libertà, un rispetto rigoroso della legge e dell’ordine morale. Essi si chiedevano come ciò fosse possibile, in mancanza di capi, di governo, di clero, di magistrati, e senza alcuna forma di pressione sociale, come prigioni o poliziotti.

Crediti
 • Pierre Bertaux •
 • Africa. Dalla preistoria agli Stati attuali •
 • pin0Igbo Ikenga • Nigeria •  •  •
Similari
 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
261% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
 ⋯ IV/XX Tesi di politica
199% Enrique DusselPolitica
Max Weber scrisse un breve saggio su La politica come professione/vocazione. In effetti, la funzione politica può essere interpretata e vissuta esistenzialmente e biograficamente dal soggetto come una professione burocratica, in certi casi molto lucrativa⋯
 ⋯ La scrittura delle donne
183% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Jean DubuffetII/XX Tesi di politica
151% Enrique DusselPolitica
L’essere umano è un essere vivente. Tutti gli esseri viventi animali sono gregari; l’essere umano è originariamente comunitario. In quanto comunità sempre incalzate nella loro vulnerabilità dalla morte, dall’estinzione, devono continuamente avere un’ances⋯
 ⋯ VIII/XX Tesi di politica
146% Enrique DusselPolitica
 Chiamiamo formale questa sfera perché si tratta della forma o procedimento che si deve usare affinché l’azione o l’istituzione (e le decisioni che sono sotto entrambe) siano legittime. Ciò che in etica è valido è sussunto in politica come legittimo. Affi⋯
 ⋯ III/XX Tesi di politica
138% Enrique DusselPolitica
Il potere è una facoltà, una capacità, che si ha o non si ha, ma con precisione mai si prende. Ciò che si può assaltare, prendere, dominare sono gli strumenti o le istituzioni che consistono nelle mediazioni del loro esercizio (come quando si dice nella R⋯