Egon Schiele ⋯
Vita, morte,
la vita nella morte;
morte, vita,
la morte nella vita.

Noi col filo
col filo della vita
nostra sorte
filammo a questa morte.

E più forte
è il sogno della vita –
se la morte
a vivere ci aita

ma la vita
la vita non è vita
se la morte
la morte è nella vita

e la morte
morte non è finita
se più forte
per lei vive la vita.

Ma se vita
sarà la nostra morte
nella vita
viviam solo la morte

morte, vita,
la morte nella vita;
vita, morte,
la vita nella morte.-

Crediti
 • Carlo Michelstaedter •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ L’asino
100% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
A volte sogno che Mario Santiago viene a prendermi con la sua motocicletta nera. Ci lasciamo alle spalle la città e man mano che le luci vanno sparendo Mario Santiago mi dice che si tratta di una moto rubata, l’ultima moto rubata per viaggiare attraverso ⋯
⋯  ⋯Che l’America sia di nuovo America
67% Langston HughesPoesie
Che l’America sia di nuovo America. Che torni a essere il sogno che era. Che sia il pioniere nella prateria Che cerca una casa dove essere libero. (L’America non è mai stata America per me.) Che l’America sia il sogno che i sognatori hanno sognato – Che s⋯
Egon Schiele ⋯ Self-portraitChi vuole la vita vuole anche la morte
54% Arthur SchopenhauerFilosofiaSchiele Art
Per la volontà di vivere la vita è sempre certa, giacché non è altro che quella stessa volontà, o piuttosto solo il suo specchio. Quella volontà non deve temere la morte, giacché la morte è solo qualcosa che appartiene alla vita, che ha il suo polo oppost⋯
Egon Schiele ⋯ Woman with two childrenPeccato e morte come apparenze dell’illusione
41% Arthur SchopenhauerFilosofiaSchiele Art
Per diventare partecipi della pace di Dio (ossia perché sorga la coscienza migliore) bisogna che l’uomo, quest’essere caduco, finito, nullo, sia qualcosa di totalmente diverso, che non sia più nient’affatto uomo, ma che divenga consapevole di sé come qual⋯
Egon Schiele ⋯Standing Girl with a Transparent DressAggettivo unito a una cosa impossibile
40% Danilo KišSchiele Art
Tutto quello che mi restava nella coscienza era l’impressione di un incubo, tutto quello che potevo formulare in maniera sensata era una sola e unica parola: GRANDE, un aggettivo unito a una cosa impossibile, a un concetto che non si lasciava identificare⋯
Egon Schiele ⋯ Dead City III (City on the Blue River)Parla Ipolit, un malato terminale di tisi
36% Fëdor DostoevskijSchiele Art
Evidentemente la mia convinzione che per due settimane non valga la pena di soffrire o abbandonarsi ad alcuna sensazione, ha avuto la meglio sulla mia natura e forse dirige tutti i miei sentimenti. Ma è proprio vero? È forse vero che la mia natura è stata⋯