Corrado Cagli
Dopo tante frodi e imposture, conforta starsene a guardare un mendicante. Lui almeno non mente, né mente a se stesso: la sua dottrina, se ne ha una, egli la incarna; il lavoro, non lo ama e lo dimostra, poiché non desidera possedere nulla, coltiva la propria spoliazione, condizione della propria libertà.
Il suo pensiero si risolve nel suo essere e il suo essere nel suo pensiero. Manca di tutto, egli è se stesso, egli dura: vivere immediatamente l’eternità significa vivere giorno per giorno. Così, per lui, gli altri sono imprigionati nell’illusione. E se da loro dipende, si vendica studiandoli, esperto com’è dell’altra faccia dei sentimenti «nobili». La sua pigrizia, di una qualità molto rara, fa veramente di lui un «liberato», sperso in un mondo di ottusi e di sciocchi.
Sulla rinuncia ne sa ben più di molte delle vostre opere esoteriche. Per convincervene non avete che da uscire per strada…
Ma no! Voi (i metafisici, i falsi orientali NdR) preferite i testi che esaltano la mendicità. Poiché le vostre meditazioni non hanno alcuna conseguenza pratica, non c’è da stupirsi che l’ultimo dei vagabondi valga più di voi.
È possibile concepire il Buddha fedele alle sue verità e al suo palazzo? Non si è «liberato in vita» e, insieme, proprietario.
Io mi levo contro il propagarsi della menzogna, contro coloro che fanno sfoggio della loro pretesa «salvezza» e la puntellano con una dottrina che non proviene dal loro intimo. Smascherarli, farli scendere dal piedistallo dove si sono issati, metterli alla gogna, è questo un compito cui nessuno dovrebbe restare indifferente. Perché ad ogni costo va impedito di vivere e morire in pace a coloro che hanno troppo buona coscienza.

Crediti
 • Emil Cioran •
 • La tentazione di esistere •
 • Pinterest • Corrado Cagli  • 1910-1976 •

Similari
Il Codice di Hammurabi
493% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯
Il caso Nietzsche
485% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
La scrittura delle donne
278% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Da Zarathustra a Khomeini
266% ArticoliGerhard SchweizerLibri
La storia della Persia iniziò a Battria e prima ancora che un governatore vi regnasse in nome dei re divini, visse a Battria un uomo che sarebbe diventato, più di qualsiasi altro, una figura determinante per la notorietà della cultura persiana in occident⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
260% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯