Egon Schiele ⋯

Adolescente sentii l’anima mia sollevarsi da terra, e a tratti volare. Credetti di mettere ali aquiline… ahimè! sono ali di pollo.


Crediti
 • Carlo Dossi •
 • Note azzurre •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ L’ultimo Selvaggio
132% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Uscii dall’ultimo spettacolo nelle strade vuote. Lo scheletro mi passò accanto, tremando, appeso all’asta di un camion della spazzatura. Grandi berretti gialli celavano il volto dei netturbini, ma anche così credetti di riconoscerlo: un vecchio amico. Ecc⋯
Egon Schiele ⋯ L’immortalità dell’anima
81% FilosofiaSchiele ArtSøren Kierkegaard
È abbastanza strano che siano sempre le stesse cose a occuparci in tutte le età della vita: non si fa un passo avanti, anzi si torna indietro. Quando avevo 15 anni e frequentavo le scuole medie, scrivevo con molta unzione sulle prove dell’esistenza di Dio⋯
Egon Schiele ⋯ Occhi che anelano la luce
57% PoesieSchiele ArtWalt Whitman
Ahimè, ahi vita! domande come queste mi perseguono, d’infiniti cortei d’infedeli, città gremite di stolti, io che sempre rimprovero me stesso, (perché chi più stolto di me, chi di me più infedele?) d’occhi che invano anelano la luce, scopi meschini, lotta⋯
Egon Schiele ⋯ Seated CoupleE così parlò Zarathustra al popolo
57% FilosofiaFriedrich NietzscheSchiele Art
«E così parlò Zarathustra al popolo: È tempo che l’uomo fissi a sè medesimo uno scopo. È tempo che l’uomo pianti il seme della sua più alta speranza. Il suo terreno è ancora abbastanza ricco per questo. Ma questo terreno diverrà un giorno povero e sterile⋯
Egon Schiele ⋯ Che cosa c’è di buono?
57% Schiele ArtWalt Whitman
Ahimè! Ah vita! Di queste domande che ricorrono, degli infiniti cortei senza fede, di città piene di sciocchi, di me stesso che sempre mi rimprovero (perché chi più sciocco di me, e chi più senza fede?) di occhi che invano bramano la luce, di meschini sco⋯
Egon Schiele ⋯ Personaggio nel mondo
43% Henry MillerSchiele Art
Il personaggio interessa Dostoevskij non come un elemento della realtà che possiede determinati e stabili segni socialmente tipici e individualmente caratteriologici, non come figura determinata che nasce da tratti univoci e oggettivi che nel loro insieme⋯