Egon Schiele ⋯ Portrait du dr. X

Volevo cambiare il mondo. Ma ho scoperto che la sola cosa che si può essere sicuri di cambiare è se stessi.


Crediti
 • Aldous Huxley •
 • SchieleArt •  Portrait du dr. X • 1910 •

Similari
Egon Schiele  ⋯ Girl in a Blue ApronLo scorrere delle lacrime
47% AnonimoSchiele Art
Hai capito cosa intendo? In pratica, secondo me, la forma che abbiamo, il nostro viso, con gli zigomi, le guance, le fossette, il mento, la bocca, le labbra, tutto questo, queste forme, sono state definite nei secoli dei secoli dallo scorrere delle lacrim⋯
Egon Schiele &#8943Volevo l’emozione, il pericolo
46% Lev Nikolàevič TolstòjSchiele Art
Volevo il movimento, non un’esistenza quieta. Volevo l’emozione, il pericolo, la possibilità di sacrificare qualcosa al mio amore. Avvertivo dentro di me una sovrabbondanza di energia che non trovava sfogo in una vita tranquilla.
Egon Schiele ⋯ Seated female nudePatirai le pene dell’inferno
45% Jerome David SalingerRaccontiSchiele Art
– Sì. Solo non capisco perché non ne parli a Lew, una volta o l’altra. – Perché? Perché non è abbastanza intelligente, ecco perché, – disse Eloise. – E poi, stammi a sentire bene, carrierista. Se mai ti capitasse di risposarti, a tuo marito non devi dire ⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of the PainterNessuno mostrerà di volere qualcos’altro
44% FilosofiaPlatoneSchiele Art
E così evidentemente sin da quei tempi lontani in noi uomini è innato il desiderio d’amore gli uni per gli altri, per riformare l’unità della nostra antica natura, facendo di due esseri uno solo: così potrà guarire la natura dell’uomo. Dunque ciascuno di ⋯
Alison ScarpullaDiventare davvero se stessi
44% AforismiMarco Lawrence
Bisogna cambiare o rimanere se stessi? Cambiare fino a diventare davvero se stessi.
Egon Schiele ⋯ Eterno fanciullo
43% Egon SchieleSchiele Art
Io eterno fanciullo, sempre seguivo il passo della gente focosa e non volevo essere in loro, dicevo; parlavo e non parlavo, ascoltavo e volevo sentirli forte o più forte, e vederli dentro. Io eterno fanciullo, sacrificavo ad altri, a quelli che mi facevan⋯