Frida
Noi dunque, noi gli incontentabili, gli instabili, che cosa veramente vogliamo? Forse non possiamo saperlo perché ciò che veramente vogliamo è non volere. In questa volontà negativa il volere si riposa della sua straordinaria volubilità.

Crediti
 • Andrea Emo •
 • Quaderni di metafisica •
 • Pinterest • Christian Archibold Frida •  •

Similari
Eugenio Cuttica ⋯ Ciò che veramente vogliamo è non volere
188% Andrea EmoFilosofia
Sarà pure la donna a volere e come dice Freud, dopo trent’anni di ricerche non è riuscito ancora a sapere cosa vuole una donna; ma quando questa non vuole, è l’uomo a non sapere cosa vuole. Noi dunque, noi gli incontentabili, gli instabili, che cosa veram⋯
  ⋯ Roma Town Site
25% PercorsiUldio Calatonaca
Roma, lo dico subito, nell’ultima trentina d’anni è cambiata poco o nulla; o meglio lo ha fatto un po’ in male e un po’ anche in bene. Io, romano che trenta anni fa era ventenne, non capisco cosa è davvero peggiorato: mondezza trasporti sanità delinquenza⋯
Nicholas GalaninImparare dalle delusioni della vita
20% PercorsiThomas Trobe
La vita non sembra volerci dare sostegno nel rimanere in un’inconscia regressione, quindi non ci darà ciò che vogliamo a partire da un tale stato di regresso. Se vogliamo e accettiamo ciò che riceviamo, allora riceviamo ciò che vogliamo. È uno strano para⋯
Egon Schiele ⋯ La verità emigra sempre
20% Andrea EmoSchiele Art
Le più belle frasi sono le frasi musicali; forse le più belle fantasie amano diventare realtà come musica. Ma quale verità intraducibile in parole e concetti è narrata dalla musica? Né noi né la musica potremo mai saperlo. La musica ignora la propria veri⋯
Luciana Urtiga ⋯ Noi non ci apparteniamo
19% Carmelo BenePercorsi
È strarisaputo che il discorso non appartiene all’essere parlante. Lo so, mi sa: l’essere è il nulla, dunque noi non ci apparteniamo; quando crediamo d’esser noi a dire, siamo detti. Nel discorso, l’arroganza volitiva d’ogni mia intenzione è irrimediabilm⋯
Dante Gabriel RossettiOgni cosa si scioglie nel nulla
18% Michele Federico SciaccaPercorsi
Ma proprio questa inquietudine, questo desiderio di riposare in un possesso che, ottenuto, è sempre scontento e bisogno di altro ancora e perciò non riposo ma rinnovata sollecitazione; questo volere e conoscere, che non è mai pienezza, testimoniano che qu⋯