L’ansietà dell’Io

Jerry Uelsmann ⋯
La coscienza, rivelandoci a noi stessi, ci rivela la palpitazione di una nascita ininterrotta. Ma questa scoperta non è senza angoscia. […] Sembra che nessuno possa oltrepassare i limiti dell’intimità, […] perché non uno dei suoi sentimenti può essere né capito, né condiviso. L’uomo ⋯

L’individualità non è qui chiusura

Stefano Grassi ⋯
Il corpo giapponese si spinge sino all’estremo della propria individualità, ma questa individualità non può essere compresa nel senso occidentale: essa è depurata di ogni isteria, non cerca di fare dell’individuo un corpo originale, distinto dagli altri corpi, vinto da questa febbre promozionale che ⋯

Sono qui in visita

Mario Biazzi ⋯ Fu nel parco di un manicomio che incontrai un giovane con il volto pallido e bello, colmo di stupore. E sedetti accanto a lui sulla panca, e dissi: “Perché sei qui?“. E lui mi rivolse uno sguardo attonito e disse: “È  ⋯

L’ora di ricevimento

 ⋯ Cara signorina Arendt questa sera devo tornare a farmi vivo con lei e a parlare al suo cuore. Tutto tra di noi deve essere schietto, limpido e puro. Soltanto così saremo degni di aver avuto la possibilità di incontrarci. Il fatto che lei sia ⋯

Fenomeno fondamentalmente collettivo

Egon Schiele ⋯
L’istinto è un fenomeno fondamentalmente collettivo, vale a dire universale, la cui manifestazione è regolare, e che non ha niente a che vedere con l’individualità. Gli archetipi hanno questa qualità in comune con l’istinto e sono anch’essi fenomeni collettivi. ⋯

Le inafferrabilità del tempo e del colore

 ⋯
Sergio Cerchi lavora in ciò che può essere definito “quadrantismo“, uno stile unico in cui la superficie pittorica-piuttosto che l’oggetto raffigurato ,è fratturata, moltiplicata e interpretata con differente illuminazione e gradazione tonale. Spesso i suoi dipinti si compongono in ombreggiature di tonalità ⋯

Gli inganni

Egon Schiele ⋯ Le donne sono ingannate dai loro amanti, come i principi dai ministri, giacché si illudono di regnare su di loro. ⋯

Essere soli nel mondo

 ⋯ Nel profondo di ogni essere umano vive ancora l’ansia per la possibilità di essere soli nel mondo, dimenticato da Dio, trascurato tra milioni e milioni in questa enorme famiglia. Si mantiene questa ansia a distanza guardando i tanti round su chi gli sono legati ⋯

Il segno e simbolo

Egon Schiele ⋯ Dalla bocca esce la parola, il segno e simbolo. Se è segno, la parola non significa nulla. Se invece è simbolo, significa tutto […]. ⋯

Musica sovrana e insieme tacita

Gianni Bellini ⋯
Vi è una musicalità nelle idee, una musicalità nelle parole e nei versi, vi è perfino una musicalità nella musica (ma non già in tutte le musiche); una musicalità congiunta e diversa dai suoni e dalle melodie che gli strumenti esprimono e annunciano. Così ⋯

Verità e bellezza

Egon Schiele ⋯ La verità esiste per i saggi, la bellezza per il cuore sensibile. ⋯

Vera religione

Rodney Smith ⋯ Mostrerò che un ritorno di interesse per la religione non è certo più probabile di un ritorno della religione stessa, per il semplice motivo che la “religione” non esiste né esistono le “religioni”, ma soltanto mal compresi sistemi di esercizio ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi